MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Tiroide ed eccesso di peso

Intervista

PUBBLICATO

Tiroide ed eccesso di peso

Le relazione fra tiroide e sovrappeso o obesità è complessa e oggetto di preconcetti ed equivoci. L’intervista a Renato Pasquali, Professore di Endocrinologia dell’Università di Bologna, fornisce indicazioni utili per le persone che vogliono chiarire i dubbi che hanno sull’argomento.

COMPILA IL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE!
Vuoi sapere se sei soggetto a fattori di rischio o hai sintomi di disfunzioni tiroidee? Scoprilo qui!

fondazioneserono.org/questionari/

Gli ormoni prodotti dalla tiroide hanno un effetto rilevante nello stimolare il metabolismo energetico basale, cioè quello che alimenta tutte le funzioni dell’organismo anche a riposo e durante il sonno. Questo ha dato luogo a malintesi nell’interpretazione delle cause dell’eccesso di peso di molte persone che hanno questo problema e anche a cure scorrette e pericolose che sono state in voga nel passato. E’ molto frequente che una persona con eccesso di peso che descrive ad un medico il proprio problema lo attribuisca genericamente a “disfunzioni ormonali” o, in particolare, a “problemi alla tiroide”. Nell’intervista, Renato Pasquali dà indicazioni sulla reale frequenza delle forme di aumento di peso dovute a ipotiroidismo spiegando che esse sono molto più rare di quello che si pensa. D’altra parte un articolo, ripreso alcuni mesi fa su questo sito, ha dimostrato che, in soggetti nei quali la tiroide era stata completamente rimossa ed erano sottoposti a opportune cure, l’aumento di peso era presente in poco più della metà dei casi . Ciò fa capire che in chi la tiroide l’ha, e ben funzionante, non è possibile attribuire a questo organo i chili in più. Lo stesso vale per le persone con ipotiroidismo che assumono la dose corretta di levotiroxina: anche in questi casi, la causa dell’eccesso di peso va cercata altrove. E non si pensi che chiarire questi equivoci non sia importante. Finché una persona obesa o sovrappeso attribuiscono alla causa sbagliata il loro problema, non affrontano con convinzione la causa giusta. Quanto all’impiego non corretto degli ormoni tiroidei per ottenere il calo di peso in persone con tiroide perfettamente funzionante, si è trattato di una “moda” diffusa alcuni decenni fa e messa al bando dai medici e dalle Autorità Sanitarie in quanto, appunto, scorretta e pericolosa.

In conclusione, seguendo l’intervista a Renato Pasquali sarà possibile comprendere meglio che, nella grande maggioranza dei casi, il peso in eccesso non dipende da alterazioni della funzione della tiroide. Un bilancio inadeguato fra le calorie introdotte con il cibo e quelle consumate dall’organismo è il problema che andrà risolto.

 

Tommaso Sacco

 

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI