MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

La Malattia di Graves si può presentare in una persona alla quale è stata asportata la tiroide?

Notizia

PUBBLICATO

La Malattia di Graves si può presentare in una persona alla quale è stata asportata la tiroide?

Un ipertiroidismo, in una persona alla quale è stata asportata la tiroide, di solito è conseguenza di una dose eccessiva di levotiroxina, ma ci può essere un’altra causa. Un articolo pubblicato di recente illustra un interessante caso di questo tipo.

COMPILA IL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE!
Vuoi sapere se sei soggetto a fattori di rischio o hai sintomi di disfunzioni tiroidee? Scoprilo qui!

fondazioneserono.org/questionari/

Se si asporta la tiroide, l’organismo non dovrebbe più produrre tiroxina (T4) e triiodiotironina (T3), per questo si somministra una terapia “sostitutiva” con levotiroxina ed essa compensa la mancata secrezione degli ormoni. In tale situazione, l’unica causa di un ipertiroidismo o di una tireotossicosi dovrebbe essere l’inadeguato dosaggio di levotiroxina, ma è bene non escludere a priori il quadro descritto da Cunha e colleghi nel loro articolo. Essi descrivono il caso di una donna di 67 anni che si è presentata alla loro osservazione con palpitazioni, astenia e calo di peso. Era stata sottoposta 7 anni prima a un’asportazione totale della tiroide per un gozzo multinodulare in assenza di evidenze di malignità. La signora aveva ricevuto 100 μg al giorno di levotiroxina fin dal giorno dell’intervento. Esaminandola, si è rilevato un aumento della frequenza dei battiti cardiaci, mentre non c’erano alterazioni del collo e degli occhi. Gli esami di laboratorio hanno dimostrato un’assenza di TSH nel sangue e un aumento di fT3 e fT4. Eseguendo un esame ai raggi X, non si sono rilevate alterazioni del mediastino o della trachea. I medici hanno deciso di sospendere la levotiroxina, ma questo non ha modificato le concentrazioni di fT3 e fT4, misurate 10 giorni dopo. La tireoglobulina era marcatamente aumentata. E’ stata eseguita un’ecografia del collo che non ha rilevato porzioni residue di tiroide, mentre sono risultati aumentati gli anticorpi antitiroide. Si è deciso di eseguire una scintigrafia, allargata a tutto il corpo, che ha dimostrato che c’era un’are dove si concentrava lo iodio all’interno del torace. E’ stata eseguita una tomografia computerizzata che ha individuato una massa di 6 cm per 4 cm nel mediastino. E’ stata iniziata una terapia con metimazolo e, tre mesi dopo, ristabilita una normale funzione della tiroide, è stata rimossa la massa dal mediastino che è risultata benigna.

Quadri come questo sono rari, ma si possono comunque incontrare nella pratica clinica. E’ importante che si ipotizzi la presenza di una massa che produce ormoni della tiroide in aree insolite quando, dopo l’asportazione della ghiandola, nonostante la somministrazione di dosi corrette di levotiroxina, si osservano concentrazioni eccessive di fT3 e fT4 nel sangue, non spiegabili altrimenti.

Tommaso Sacco

Fonte: Graves' Disease in a Mediastinal Mass Presenting After Total Thyroidectomy for Nontoxic Multinodular Goiter: A case report; Journal of Medical Case Reports, 2016;10(70).

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI