Ipotiroidismo, ipertiroidismo e disfunzioni sessuali

Notizia |
Ipotiroidismo, ipertiroidismo e disfunzioni sessuali

Un gruppo di esperti statunitensi ha eseguito una revisione della letteratura sulla relazione fra alterazioni della funzione della tiroide e disfunzioni sessuali. I risultati hanno indicato che tale relazione è frequente e merita l’attenzione dei medici che gestiscono iper- e ipotiroidismo.

Potrebbe interessarti anche…

Le disfunzioni della tiroide e quelle sessuali sono ambedue condizioni frequenti, che hanno un peso importante sulla qualità di vita. Recenti pubblicazioni hanno documentato un aumento della prevalenza delle disfunzioni sessuali nelle persone con ipotiroidismo e ipertiroidismo. Per avere un quadro più completo di questa problematica, Gabrielson e colleghi hanno eseguito una revisione di tutti gli studi fatti in questo campo fra il 1978 e il 2018. Gli aspetti analizzati negli articoli raccolti con specifiche ricerche bibliografiche sono stati: frequenza, sintomi, meccanismi di sviluppo, diagnosi e terapia delle disfunzioni sessuali individuate nella valutazione delle persone con alterata funzione della tiroide. I dati raccolti hanno indicato che le disfunzioni sessuali hanno frequenze stimate comprese fra il 59 e il 63% e fra il 22 e il 46%, rispettivamente, in uomini e donne con ipotiroidismo. Nei soggetti con ipertiroidismo, le percentuali sono state del 48-77% e del 44-60%, rispettivamente, in maschi e femmine. Sia l’ipertiroidismo che l’ipotiroidismo si associano a problemi di erezione ed eiaculazione. In particolare, nell’ipotiroidismo è frequente l’eiaculazione ritardata e nell’ipertiroidismo quella precoce. Per ambedue le disfunzioni tiroidee vengono riferite alterazioni della libido. Nelle femmine con ipotiroidismo e ipertiroidismo ci sono diminuzioni del desiderio, della lubrificazione vaginale, dell’orgasmo e della soddisfazione sessuale e si può presentare dolore durante il rapporto. Dal punto di vista dei meccanismi di sviluppo, sia ipo- che ipertiroidismo si ripercuotono sugli ormoni sessuali circolanti e sui loro effetti su vari organi e tessuti, compreso il sistema nervoso centrale nelle sue parti che regolano desiderio e funzioni sessuali. Secondo le evidenze pubblicate il trattamento efficace dell’ipotiroidismo e dell‘ipertiroidismo determina una completa risoluzione delle disfunzioni sessuali ad essi collegate.

Nelle conclusioni, gli autori auspicano la diffusione di una maggiore consapevolezza dei medici nei confronti della relazione fra le disfunzioni della tiroide e quelle della sfera sessuale. L’obiettivo di questa maggiore attenzione deve essere quello di individuare tempestivamente le disfunzioni sessuali e verificare la loro risoluzione, una volta ripristinato l’eutiroidismo.

Tommaso Sacco

Fonte: The Impact of Thyroid Disease on Sexual Dysfunction in Men and Women; Sexual Medical Reviews, 2018 Jul 26. 

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.