MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Funzione della tiroide nei neonati e sviluppo dei denti

Notizia

PUBBLICATO

Funzione della tiroide nei neonati e sviluppo dei denti

È nota l’influenza della tiroide sullo sviluppo di molti organi e tessuti, fra i quali quello dei denti, in bambini e in adolescenti. Uno studio eseguito in Olanda ha approfondito tale relazione.

COMPILA IL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE!
Vuoi sapere se sei soggetto a fattori di rischio o hai sintomi di disfunzioni tiroidee? Scoprilo qui!

fondazioneserono.org/questionari/

I bambini con ipotiroidismo hanno un ritardato sviluppo dei denti, un’alterazione dello smalto che li ricopre, la tendenza ad avere una mandibola più piccola e un’alterazione del contatto fra l’arcata superiore e quella inferiore dei denti. Negli ipertiroidei, invece, la comparsa dei denti è anticipata e ci può essere un’osteoporosi della mandibola e della mascella, le ossa nelle quali sono inseriti i denti. Mentre tali evidenze sono oramai acquisite, non è altrettanto chiaro se le variazioni delle concentrazioni degli ormoni tiroidei che restano nell’ambito dell’intervallo di normalità o le forme subcliniche di ipotiroidismo hanno effetti sui denti. Lo studio ha seguito l’andamento della funzione della tiroide e quello dello sviluppo dei denti durante la vita fetale e nei neonati, fino all’età scolastica. In una ricerca eseguita a Rotterdam, in Olanda, è stata valutata la funzione della tiroide nelle madri, nella prima parte della gravidanza, misurando le concentrazioni di FT3, FT4, TSH e si sono cercati anche gli anticorpi anti-perossidasi. Nei figli, sono stati verificati i livelli di FT4 e TSH nel sangue alla nascita, prelevandolo dal cordone ombelicale, e a sei anni di età. Lo sviluppo dei denti è stato verificato nei bambini con un apposito esame radiologico denominato “panoramica dentale” eseguito al raggiungimento dell’età di nove anni. A seconda del momento in cui è stata verificata la funzione della tiroide, si sono rese disponibili due casistiche di 2387 e 2706 bambini, nelle quali si è riscontrata una relazione inversa fra concentrazione del TSH, nel sangue del cordone ombelicale e in quello prelevato a sei anni, e lo sviluppo dei denti. Ciò vuol dire che quanto più alto era il TSH, segno di una ridotta funzione della tiroide, tanto minore era la “maturazione” dei denti. Al contrario, non si è osservata alcuna relazione fra la funzione tiroidea della madre in corso di gravidanza e lo sviluppo dei denti nei bambini. Infine, nei figli di madri con positività dell’anticorpo anti-perossidasi, si è rilevato un minore sviluppo dei denti.

Gli autori hanno concluso che le evidenze da essi raccolte confermano che gli ormoni della tiroide sono coinvolti nella maturazione dei denti, fin dai primi mesi di vita del feto e, successivamente, nell’infanzia.

Tommaso Sacco

Fonte: Thyroid Function during Early Life and Dental Development; Journal of Dental Research, 2017 Aug;96(9):1020-1026.