MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Frequenza e caratteristiche della cefalea nelle persone con ipotiroidismo

Notizia

PUBBLICATO

Frequenza e caratteristiche della cefalea nelle persone con ipotiroidismo

Uno studio ha valutato le caratteristiche che assume la cefalea associata all’ipotiroidismo. I risultati hanno indicato che essa ha aspetti peculiari e che la sola somministrazione della levotiroxina risolve il sintomo nella gran parte dei casi, ma non in tutti.

COMPILA IL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE!
Vuoi sapere se sei soggetto a fattori di rischio o hai sintomi di disfunzioni tiroidee? Scoprilo qui!

fondazioneserono.org/questionari/

Lima Carvalho e colleghi hanno valutato frequenza e caratteristiche specifiche della cefalea confrontando soggetti con e senza ipotiroidismo e, nell’ambito dei primi, analizzando le differenze fra chi presentava una forma subclinica e chi quella clinicamente evidente. Infine, hanno studiato l’effetto della somministrazione di levotiroxina sulla cefalea. Sono stati selezionati soggetti con ipotiroidismo seguiti per 12 mesi, classificandoli in base al fatto che si trattasse del quadro subclinico o di quello clinicamente evidente. Nell’ambito di questa popolazione, sono state individuate le persone con cefalea correlata all’ipotiroidismo, che erano il 34% del totale. La localizzazione del dolore era nel 49% dei casi alla fronte e alle orbite degli occhi, nel 37% dei casi alle tempie e nel 15% dei casi alla parte posteriore della testa. Inoltre, per la maggior parte il sintomo si presentava come una sensazione di pulsazione (63%) e aveva un’intensità moderata o grave (72%). La durata della cefalea variava fra 4 e 72 ore, essa era localizzata a un solo lato della testa nel 47% dei casi e si accompagnava a nausea o vomito nel 60% dei casi. L’andamento degli altri sintomi dell’ipotiroidismo era simile nei soggetti con e senza cefalea, salvo una maggiore frequenza di raucedine nelle persone che la presentavano. Una storia di emicrania era più frequente nei soggetti con cefalea associata a ipotiroidismo (53%), rispetto a quelli senza (38%); p<0.05. La frequenza della cefalea era indipendente dal fatto che l’ipotiroidismo fosse subclinico o clinicamente evidente. La somministrazione di levotiroxina ha indotto una riduzione degli episodi di cefalea nel 78% dei casi, anche a questo riguardo indipendentemente dall’andamento subclinico o franco.

Gli autori hanno concluso che la cefalea associata a ipotiroidismo ha caratteristiche abbastanza specifiche e che il trattamento con levotiroxina riduce il sintomo nella grandissima parte dei casi, ma non in tutti.

Tommaso Sacco

Fonte: Headache in recent onset hypothyroidism: Prevalence, characteristics and outcome after treatment with levothyroxine; Cephalalgia. 2017 Sep;37(10):938-946.