Evoluzione nel tempo dell’ipertiroidismo pediatrico

Notizia |
Fact checked
Evoluzione nel tempo dell’ipertiroidismo pediatrico

Esperti francesi hanno seguito soggetti pediatrici affetti da ipertiroidismo per un periodo di 10 anni, per verificare l’andamento nel tempo della frequenza di questa disfunzione della tiroide. I risultati hanno indicato che l’incidenza dell’ipertiroidismo pediatrico è aumentata negli anni e hanno ipotizzato relazioni tra tale incremento e  possibili fattori che ne abbiano favorito la comparsa.

Potrebbe interessarti anche…

L’ipertiroidismo pediatrico è provocato nella maggior parte dei casi dalla malattia di Graves, che si sviluppa per meccanismi di autoimmunità e che è rara nei bambini. I dati sulla diffusione di tale patologia sono pochi ed è sconosciuta la sua incidenza nell’ambito di specifiche aree geografiche. Partendo da queste premesse, Le Moal e colleghi hanno eseguito uno studio per descrivere per la prima volta gli andamenti della frequenza di comparsa dell’ipertiroidismo pediatrico in Francia. Inoltre, gli autori ne hanno analizzato anche la distribuzione sul territorio per identificare eventuali fattori ambientali che ne favoriscano lo sviluppo. Si è trattato di una ricerca osservazionale di popolazione, basata sull’analisi di dati presenti nell’archivio del Sistema Sanitario Nazionale, riferiti al periodo compreso tra il 2008 e il 2017, e raccolti su tutto il territorio nazionale della Francia. Sono stati identificati soggetti con un indicatore che si associasse alla comparsa di nuovi casi di ipertiroidismo trattato in bambini e in adolescenti di età compresa tra 6 mesi e 17.9 anni. I casi sono stati posti in relazione a precise aree geografiche, facendo riferimento ai Dipartimenti di residenza. È stata eseguita un’analisi descrittiva dell’incidenza in base a sesso, età e anno e si è usato un modello spazio-temporale per la stima delle frequenze di comparsa a livello dipartimentale. Sono stati identificati 4734 nuovi casi, per l’80% soggetti di sesso femminile (n=3787) e per il 20% di sesso maschile (n=947). L’incidenza è stata di 3.35 (intervallo di confidenza al 95% 3.26-3.45) per 100.000 persone-anno, per tutto il periodo considerato nella ricerca. Gli autori hanno stimato che dal 2008 al 2017 l’incidenza sia aumentata del 30% (19.0%; 42.3%). Inoltre hanno verificato che l’incidenza annuale è aumentata in maniera progressiva nei 10 anni considerati, sia nei maschi che nelle femmine, a prescindere dalle fasce di età e dal Dipartimento di residenza. D’altra parte, il modello spaziale ha evidenziato la marcata eterogeneità del rischio di sviluppare l’ipertiroidismo pediatrico in tutta la Francia.

Nelle conclusioni gli autori hanno evidenziato che i risultati del loro studio hanno dimostrato un aumento dell’incidenza dell’ipertiroidismo pediatrico e questo potrebbe riflettere cambiamenti nell’interazione tra fattori genetici e ambientali distribuiti in maniera eterogenea sul territorio.         

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.