MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Gli esami da fare in presenza di noduli

Notizia

PUBBLICATO

Gli esami da fare in presenza di noduli

La Società Americana della Tiroide (American Thyroid Association: ATA) ha pubblicato nel dicembre 2015 le nuove Linee Guida per la gestione dei noduli e dei tumori differenziati della tiroide. Come successo con le edizioni precedenti, tale pubblicazione diventerà un riferimento per i medici di tutto il mondo. Il sito della fondazione Cesare Serono ha pubblicato un primo aggiornamento sulle Linee Guida al quale segue questo che riguarda i primi esami da fare quando si scoprono dei noduli della tiroide.

COMPILA IL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE!
Vuoi sapere se sei soggetto a fattori di rischio o hai sintomi di disfunzioni tiroidee? Scoprilo qui!

fondazioneserono.org/questionari/

Quali sono gli esami di laboratorio e strumentali da eseguire quando si scoprono noduli della tiroide che si sono manifestati clinicamente o sono stati individuati per caso?

Raccomandazione: la concentrazione nel sangue del TSH dovrebbe far parte della valutazione iniziale di una persona nella quale è stato individuato un nodulo della tiroide. Se il valore del TSH è inferiore alla norma, dovrebbe essere eseguita una scintigrafia con radioiodio. Se il livello di TSH è normale o aumentato, tale esame non dovrebbe essere eseguito, nell’ambito delle valutazioni principali.

Quando si scopre un nodulo della tiroide, le Linee Guida raccomandano di raccogliere una dettagliata storia medica del soggetto e di eseguire un accurato esame del collo, con particolare attenzione nei confronti della tiroide e dei linfonodi eventualmente palpabili sui lati del collo stesso. Fra le informazioni importanti, nell’ambito della storia clinica, che possono aiutare a stimare il rischio che il nodulo sia costituito da un tumore, ci sono: l’esposizione a radiazioni della testa e del collo durante l’infanzia o di tutto l’organismo, anche in periodi successivi, per l’esecuzione di trapianti di midollo, o l’esposizione a radiazioni ionizzanti nell’infanzia o nell’adolescenza, la presenza, in un parente di primo grado, di un carcinoma della tiroide o di altre particolari malattie o neoplasie che coinvolgono la tiroide, la crescita rapida del nodulo e/o il rapido sviluppo di una raucedine. Aspetti rilevanti, nell’ambito dell’esame del malato che possono far ipotizzare la natura maligna del nodulo sono: una paralisi delle corde vocali, la presenza di linfonodi ingrossati nel collo e il rilievo, alla palpazione, di un nodulo fisso rispetto ai tessuti circostanti. Le Linee Guida spiegano anche perché si debba eseguire una scintigrafia della tiroide in presenza di un valore di TSH inferiore alla norma. L’esame permette di definire se:

  • il nodulo funziona più del normale, quindi attira più radioiodio del tessuto normale della tiroide, nel qual caso si definisce “caldo”;
  • il nodulo funziona come il resto della tiroide e assorbe iodio allo stesso modo;
  • il tessuto del nodulo è non funzionante, vale a dire che attira meno iodio del tessuto tiroideo vicino e si definisce “freddo”.

Il documento dell’ATA aggiunge che, poiché i noduli caldi raramente consistono in tumori maligni, quelli che presentano tali caratteristiche non sarebbero da sottoporre a biopsia. D’altra parte, il rilievo di un valore di TSH elevato, anche se vicino al limite superiore dell’intervallo di normalità, è associato a un rischio maggiore che il nodulo corrisponda a una lesione tumorale e quindi richiede un approccio adeguato.

A proposito del dosaggio della tireoglobulina e della calcitonina nelle persone con noduli della tiroide, le Linee Guida stabiliscono che ambedue gli esami non sono raccomandati.

Tommaso Sacco

Fonte: American Thyroid Association Management Guidelines for Adult Patients with Thyroid Nodules and Differentiated Thyroid Cancer: The American Thyroid Association Guidelines Task Force on Thyroid Nodules and Differentiated Thyroid Cancer; Thyroid. 2016 Jan, 26(1):1-133. 

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI