MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

È importante misurare la concentrazione dell’ormone della crescita nel sangue nei bambini con ipotiroidismo e modificazioni dell’ipofisi

Notizia

PUBBLICATO

È importante misurare la concentrazione dell’ormone della crescita nel sangue nei bambini con ipotiroidismo e modificazioni dell’ipofisi

Da un recente studio emerge che valutare i livelli di ormone della crescita nel sangue può essere utile nei bambini con ipotiroidismo primitivo che presentino un aumento di dimensioni dell’ipofisi.

COMPILA IL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE!
Vuoi sapere se sei soggetto a fattori di rischio o hai sintomi di disfunzioni tiroidee? Scoprilo qui!

fondazioneserono.org/questionari/

L’ipotiroidismo primitivo è un’alterazione della funzione della tiroide relativamente frequente nei bambini; in alcuni rari casi, a essa si può associare un eccessivo aumento di dimensioni dell’ipofisi che si definisce “iperplasia” della ghiandola. Queste alterazioni hanno come effetto finale uno squilibrio nella produzione degli ormoni dell’ipofisi, essenziali per la crescita, lo sviluppo e il metabolismo; inoltre, uno dei segni più comuni, nei bambini che ne sono affetti, è la bassa statura. Gli studiosi hanno quindi verificato se valutare i livelli di ormone della crescita (in inglese GH, Growth Hormone) nel sangue di questi bambini fosse utile per deciderne poi una gestione adeguata.

Lo studio ha coinvolto 11 bambini con ipotiroidismo primitivo, iperplasia dell’ipofisi e bassi livelli di GH. A questi bambini è stata somministrata levotiroxina, un farmaco contenente una molecola simile all’ormone tireoglobulina secreto dalla tiroide. Per valutare gli effetti del trattamento, i ricercatori hanno misurato le concentrazioni nel sangue di vari ormoni prima di iniziare la cura e dopo 3 mesi di somministrazione del farmaco. In particolare, hanno valutato FT3 e FT4 prodotti dalla tiroide, GH e TSH secreti dall’ipofisi, prolattina (inglese Prolactin, PRL) e altri ormoni ancora.

Mentre prima del trattamento i bambini avevano livelli ridotti di GH, FT3 e FT4 e aumentati di TSH, dopo tre mesi di trattamento i valori di FT3, FT4 e TSH si erano normalizzati e, dopo 6 mesi, anche le concentrazioni di GH e le dimensioni dell’ipofisi erano tornate normali.

I risultati di questa ricerca sono utili a comprendere meglio i rapporti fra le alterazioni delle funzioni della diverse ghiandole e, se confermati su popolazioni più ampie, ispireranno adeguate cure dell’ipotiroidismo primitivo nei bambini.

Testi a cura della redazione scientifica Editamed

Fonte: Low Growth Hormone Levels in Short-Stature Children with Pituitary Hyperplasia Secondary to Primary Hypothyroidism; International Journal of Endocrinology, 2015: 1-6

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI