Le disfunzioni della tiroide aumentano il rischio di patologie psichiatriche

Notizia |
Le disfunzioni della tiroide aumentano il rischio di patologie psichiatriche

Nell’ambito di uno studio epidemiologico su un’ampia popolazione è stata valutata la relazione fra alterazioni della funzione della tiroide e patologie psichiatriche. I risultati non hanno fornito risposte certe ma hanno suggerito possibili rapporti fra ipertiroidismo subclinico e crisi di panico.

Potrebbe interessarti anche…

Lo studio ha incluso un totale di 13.414 soggetti, per il 50% donne, dei quali 12.437 con normale funzione della tiroide, 193 con ipertiroidismo subclinico e 784 con ipotiroidismo subclinico. Le condizioni subcliniche sono quelle nelle quali l’alterazione della funzione della tiroide non si manifesta con segni e sintomi ma è individuata con esami di laboratorio. Tutti questi soggetti sono stati valutati da personale qualificato che ha utilizzato questionari per interviste strutturate. Partendo dai risultati delle interviste, le persone sono state suddivise in base alla presenza o all’assenza di patologie psichiatriche e anche a seconda del tipo di patologia presente. L’alterata funzione tiroidea è stata confermata misurando il TSH e l’FT4 nel sangue e registrando l’eventuale assunzione di cure per iper o ipotiroidismo. L’analisi dei dati ha utilizzato metodi in grado di rilevare ed eliminare fattori che potessero confondere gli esiti della valutazione.

Si è rilevata un’associazione fra ipertiroidismo subclinico e crisi di panico, mentre all’ipotiroidismo subclinico si è associato un minore rischio di disordine da ansia generalizzata. Tali relazioni, però, perdevano la significatività statistica una volta eliminati i fattori confondenti.

Una conclusione che si può trarre dallo studio è che l’ipertiroidismo subclinico tende ad associarsi con crisi di panico, ma ulteriori valutazioni su casistiche più ampie dovranno confermare questa ipotesi.

Tommaso Sacco

Fonte: Subclinical thyroid dysfunction and psychiatric disorders: cross-sectional results from the Brazilian Study of Adult Health (ELSA-Brasil); Clinical Endocrinology, Volume 84, Issue 2, February 2016.

 

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.