MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Diretta Twitter Congresso AIT: Tiroide e dintorni

Diretta Twitter

PUBBLICATO

Diretta Twitter Congresso AIT: Tiroide e dintorni

Buongiorno, sta per iniziare l'ultima parte della diretta Twitter da Congresso dell'Associazione Italiana della Tiroide.

COMPILA IL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE!
Vuoi sapere se sei soggetto a fattori di rischio o hai sintomi di disfunzioni tiroidee? Scoprilo qui!

fondazioneserono.org/questionari/

Le ultime lettura della giornata di ieri hanno riguardato le tecniche di intervento chirurgico sulla tiroide e l'ottimizzazione della cura con levotiroxina, il farmaco di riferimento nelle forme di riduzione patologica della funzione della tiroide.

Per quanto riguarda la chirurgia è stato spiegato che nuovi approcci, come quello con robot e con laparoscopia si stanno diffondendo sempre di più, con importanti vantaggi, anche in termini di minimizzazione delle cicatrici residue.

Riguardo all'ottimizzazione della cura con la levotiroxina, molte le indicazioni fornite dalla relatrice Bernadette Biondi. Molte di esse le trovate negli aggiornamenti pubblicati sul sito della Fondazione Cesare Serono.

Sta ora iniziando la sessione "Tiroide e Dintorni".

Marco Baroni parla della relazione fra tiroiditi autoimmuni e diabete di tipo 1.

In età pediatrica, oltre il 12% dei soggetti con diabete di tipo 1, ha anche tiroiditi autoimmuni.

Anche negli adulti, la frequenza di tiroiditi autoimmuni nelle persone con diabete di tipo 1 è più frequente che nei non diabetici.

Il relatore è passato a illustrare i possibili meccanismi alla base dell'associazione fra le due malattie, a partire dalla genetica.

Esistono anche alterazioni del funzionamento del sistema immunitario che tendono a danneggiare varie ghiandole.

Marco Centanni presenta la relazione "La tiroidite cronica associata alle malattie autoimmuni non endocrine.

Esistono due tipi di Sindromi Poliendocrine che consistono in alterazioni di varie ghiandole endocrine e spesso esse comportano anche alterazioni della funzione della tiroide.

Il relatore spiega le alterazioni dei meccanismi del sistema immunitario che danneggiano varie ghiandole nello stesso soggetto.

La c è la malattia autoimmune più spesso, più del 30% dei casi, associata alla tiroidite autoimmune. La seconda è la vitiligine, quasi il 14% dei casi.

Come conseguenza della gastrite atrofica, si assorbe poco ferro e vitamina B12 e quindi c'è anche anemia.

Claudio Marcocci parla ora di Vitamina D e autoimmunità endocrina.

Comincia ricordando i vari passaggi attraverso i quali l'organismo produce la vitamina D e i meccanismi che la coinvolgono nel funzionamento del sistema immunitario.

Le vitamina D riduce l'attività dei linfociti Th1 e aumenta quella dei linfociti Treg in questo modo contribuisce a regolare le risposte del sistema immunitario.

Il relatore sta ora presentando i dati che dimostrano l'associazione fra carenza di vitamina D e tiroiditi autoimmuni.

Questa relazione è particolarmente evidente nelle donne e, in particolare, in quelle non ancora in menopausa.

Ipotizzato un ruolo degli estrogeni nel funzionamento dei recettori della vitamina D.

Fatti anche studi di trattamento con vitamina D che ha indotto una riduzione del 20% degli autoanticorpi anti-TPO dopo alcuni mesi di somministrazione e questo è indicativo di minore "attività" dell'infiammazione autoimmune della tiroide.

Si chiude qui l'ultima parte della diretta Twitter dal Congresso dell'Associazione Italiana della Tiroide.

Tommaso Sacco