Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Dimostrata una relazione fra livelli dell’FT3 e rischio di Sindrome Metabolica

Notizia |time pubblicato il
Dimostrata una relazione fra livelli dell’FT3 e rischio di Sindrome Metabolica

Una ricerca eseguita su un’ampia popolazione ha valutato la relazione fra le concentrazioni nel sangue del TSH e degli ormoni tiroidei e lo sviluppo della Sindrome Metabolica. I risultati hanno indicato che, in particolare, livelli elevati dell’FT3, in soggetti eutiroidei, si associano a un aumentato rischio di sviluppo della Sindrome Metabolica.

Potrebbe interessarti anche…

Gli ormoni della tiroide hanno un ruolo primario nella regolazione del metabolismo energetico, ma poche ricerche hanno analizzato l’associazione fra ormoni della tiroide e la Sindrome Metabolica nella popolazione generale. Per questo motivo è stata eseguita una ricerca prospettica, durata fino a tre anni, su una popolazione di 6119 soggetti, che, all’inclusione, non presentavano la Sindrome Metabolica e avevano una funzione normale della tiroide. A ciascun controllo, sono state misurate le concentrazioni nel sangue di TSH, FT3 e FT4. La diagnosi di Sindrome Metabolica è stata formulata sulla base dei criteri stabiliti dall’American Heart Association (Associazione Americana del Cuore). Il dosaggio degli ormoni e la verifica della presenza delle evidenze cliniche caratteristiche della Sindrome Metabolica hanno avuto una frequenza annuale. Opportuni metodi statistici sono stati applicati per porre in relazione le diverse variabili. L’incidenza della Sindrome Metabolica, nella casistica studiata, è stata del 17.7%, equivalente a 96 casi all’anno, ogni 1000 persone. I rapporti di rischio (IC al 95%) di sviluppo di Sindrome Metabolica, in base alle fasce di valori crescenti dell’FT3, sono stati: 1.00 (riferimento), 1.03 (0.84, 1.25), 1.14 (0.94, 1.38), 1.09 (0.90, 1.32) e 1.33 (1.11, 1.61). In buona sostanza, all’aumentare dei valori di FT3 è cresciuta la probabilità di sviluppare la Sindrome Metabolica, fino a un 30% di incremento per le persone che avevano l’FT3 più alto. Da un punto di vista statistico, si è calcolata una significatività (p<0.01) per l’andamento crescente dei valori di questo esame di laboratorio. Al contrario, non si è osservata alcuna relazione fra livelli di FT4 e TSH e probabilità di sviluppo di Sindrome Metabolica.

Gli autori hanno concluso sottolineando che, nel loro studio, in persone con normale funzione tiroidea, all’aumentare delle concentrazioni nel sangue di FT3, è cresciuta la probabilità di sviluppare la Sindrome Metabolica.

Tommaso Sacco

Fonte: The association between thyroid function and incidence of metabolic syndrome in euthyroid subjects: Tianjin chronic low-grade systemic inflammation and health cohort study; Clinocal Endocrinology, 2018 May;88(5):735-743