Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Alterazioni della funzione della tiroide e metabolismo dell’osso

Notizia |time pubblicato il
Alterazioni della funzione della tiroide e metabolismo dell’osso

Un gruppo di specialisti italiani ha eseguito una revisione delle conoscenze disponibili sulla relazione fra alterazioni della funzione della tiroide e osteoporosi. Le evidenze disponibili non sono risultate sufficienti a confermare che ci sia una relazione fra modificazioni della densità minerale dell’osso e ipotiroidismo, mentre è meglio definita quella fra ipertiroidismo e osteoporosi.

Potrebbe interessarti anche…

Gli ormoni della tiroide influenzano il funzionamento di tutte le cellule e di tutti i tessuti dell’organismo. Sono di cruciale importanza per un corretto sviluppo delle ossa e per un normale metabolismo del tessuto che le costituisce. Per tale motivo, le alterazioni della funzione della tiroide possono avere effetti negativi sulla struttura dell’osso. Se quadri gravi di ipertiroidismo non fossero adeguatamente trattati, si rileverebbe una riduzione della densità minerale dell’osso e aumenterebbe il riassorbimento della matrice minerale di tale tessuto, con lo sviluppo di un’osteoporosi. L’ipertiroidismo subclinico, che è definito da ridotte concentrazioni nel sangue di TSH associate a livelli normali di FT3 e FT4, è una condizione subdola, che spesso non comporta sintomi e che, di solito, viene individuata casualmente facendo esami di controllo. Nonostante non sia evidente da un punto di vista clinico, anche tale forma di ipertiroidismo può provocare una riduzione della densità minerale dell’osso, aumentando il rischio di fratture, soprattutto nelle donne dopo la menopausa. La causa più frequente di ipertiroidismo subclinico esogeno è la terapia dell’ipotiroidismo con dosi inappropriate di levotiroxina  o la somministrazione di questa cura per sopprimere la produzione di TSH in persone con noduli benigni della tiroide o con carcinoma della tiroide. La relazione fra ipotiroidismo e alterazioni delle ossa è meno chiara. Infatti, nelle forme clinicamente evidenti di ipotiroidismo è stata dimostrata una riduzione dell’attività degli osteoclasti, cioè delle cellule che riassorbono la parte minerale dell’osso. Questo meccanismo dovrebbe aumentare la deposizione di calcio nel tessuto, alterando la sua densità minerale. Le evidenze cliniche, però, non hanno confermato in maniera univoca la relazione fra ipotiroidismo e incremento della densità minerale ossea.

Nelle conclusioni, Delitala e colleghi hanno segnalato che non è stato ancora confermato l’effetto dell’ipotiroidismo in termini di incremento della densità minerale dell’osso, mentre non ci sono dubbi circa il rischio di osteoporosi associata all’ipertiroidismo.             

Tommaso Sacco

Fonte: Thyroid Hormone Diseases and Osteoporosis; Journal of Clinical Medicine 2020, 9, 1034.