Alterazioni della funzione della tiroide dovute a prodotti dietetici contenenti alghe

Notizia |
Alterazioni della funzione della tiroide dovute a prodotti dietetici contenenti alghe

Un gruppo di ricercatori italiani ha pubblicato la descrizione di un caso clinico nel quale l’assunzione di prodotti dietetici a base di alghe ha determinato importanti alterazioni della funzione della tiroide in una donna che non aveva mai avuto problemi di questo tipo in precedenza.

Potrebbe interessarti anche…

Nell’introdurre il caso clinico, gli autori segnalano che la medicina alternativa e i trattamenti a base di erbe per il calo ponderale sono diventati molto popolari. Nel caso in questione, una donna di 45 anni, che non aveva mai presentato problemi alla tiroide, ha manifestato importanti alterazioni della funzione dell’organo dopo aver ingerito un prodotto per la riduzione del peso a base di alghe. Segni e sintomi di ipertiroidismo si sono presentati poco dopo aver assunto tale prodotto e sono durati due mesi. In seguito, si è osservato un ipotiroidismo. Esami eseguiti in questa seconda fase hanno dimostrato un assorbimento molto basso di iodio da parte della tiroide ed evidenze ecografiche caratteristiche dell’ipotiroidismo. Dopo tre mesi di cura con levotiroxina, si è ristabilita una funzione normale della tiroide, mantenutasi anche dopo la sospensione del farmaco.

A parere degli autori questo caso clinico è compatibile con un episodio di tireotossicosi, indotta da un’eccessiva introduzione di iodio, seguita da un ipotiroidismo provocato dal blocco dei meccanismi che normalmente permettono l’acquisizione dello iodio da parte delle cellule della tiroide. Essi raccomandano che la commercializzazione di prodotti dietetici a base di alghe, o che comunque contengono elevate quantità di iodio, sia accompagnata da opportune avvertenze circa il rischio che si sviluppino alterazioni della funzione della tiroide.

Tommaso Sacco

Fonte: Thyroid dysfunction following a kelp-containing marketed diet; BMJ Case Reports, 2014 Oct 29.

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.