MENU SEZIONE

Ipertiroidismo in menopausa

Vampate di calore, intolleranza al caldo, aumento della sudorazione, palpitazioni, irritabilità, insonnia e sbalzi di umore sono sintomi della menopausa, ma anche dell’ipertiroidismo. Se essi compaiono in una donna vicina all’età della menopausa, o che ha già sviluppato tale condizione, nella quale non sia nota la presenza di una disfunzione della tiroide, sarebbe sempre opportuno prendere in esame ambedue queste causa potenziali e procedere ad approfondimenti specifici. Cosa succede se menopausa e ipertiroidismo coesistono? Ci può essere una sovrapposizione degli effetti delle due condizioni su vari organi e tessuti. Ad esempio, l’ipertiroidismo, e in particolare le tireotossicosi, possono alterare il metabolismo dell’osso peggiorando l’osteoporosi, che è già una delle complicanze della menopausa. Alcuni studi hanno riportato un aumento del rischio di fratture in donne con aumentate concentrazioni nel sangue di FT4 ed FT3. Nei casi in cui si renda necessaria la cura dell’ipertiroidismo in una donna in menopausa, non è la presenza di questa condizione a orientare la scelta, ma l’età e altri fattori. Ad esempio, nei soggetti di sesso femminile in età avanzata, la scelta potrebbe cadere sul radioiodio perché è in grado di curare l’ipertiroidismo nel 90% dei casi, evitando la somministrazione di farmaci non privi di effetti collaterali. Un’altra soluzione può essere l’intervento chirurgico.

COMPILA IL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE!
Vuoi sapere se sei soggetto a fattori di rischio o hai sintomi di disfunzioni tiroidee? Scoprilo qui!

fondazioneserono.org/questionari/

Vedere anche

Bibliografia

  • S del Ghianda e coll. Thyroid and menopause. Climacteric 2014; 17: 225–234
  • AE Schindler. Thyroid function and menopause. Gymecol Endocrinol 2003; 17: 79-85.