MENU SEZIONE

Strumenti diagnostici per le malattie della tiroide

Anamnesi è il termine con il quale si indica la raccolta, da parte del medico, della storia del malato, con l’obiettivo di comprendere meglio le caratteristiche della patologia dalla quale è affetto e orientare indagini e cure. Nel caso della tiroide, l’anamnesi dovrebbe ricercare, nella storia del soggetto, i sintomi e i segni attribuibili all’alterata funzione dell’organo e le possibili cause di quest’ultima. E’ molto importante riferire al medico tutti i sintomi presenti, anche quelli che non si ritiene siano correlati al disturbo per il quale lo si è consultato. Ad esempio, episodi ripetuti di diarrea potrebbero essere tralasciati, in quanto attribuiti dal malato a problemi intestinali e non endocrinologici, e invece la diarrea è un sintomo caratteristico di un’aumentata funzione della tiroide.

COMPILA IL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE!
Vuoi sapere se sei soggetto a fattori di rischio o hai sintomi di disfunzioni tiroidee? Scoprilo qui!

fondazioneserono.org/questionari/

Alcune malattie della tiroide si presentano con quadri dubbi e sfumati, definiti subclinici. Questo è un motivo in più, per il soggetto che si reca ad una visita medica, di descrivere dettagliatamente al suo interlocutore la sua condizione. Di grande aiuto può essere un diario nel quale, per qualche settimana, si annotino segni, sintomi e altre anomalie, per evitare di tralasciare informazioni importanti che andrebbero riportate.

In questa sezione troverete:

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI