Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Ipotiroidismo subclinico  e rischio cardiovascolare

Ipotiroidismo subclinico e rischio cardiovascolare

Fra i campi nei quali l’ipotiroidismo subclinico ha suscitato il maggiore interesse c’è quello delle malattie cardiovascolari, in quanto alcune ricerche hanno indicato che esso si associa a un maggiore rischio di malattia coronarica, insufficienza cardiaca e ictus. D’altra parte gli effetti degli ormoni tiroidei sulle funzioni di cuore e vasi sono molto importanti. La T3 regola l’espressione di proteine che nelle cellule del cuore, come in quelle di altri organi, hanno un ruolo funzionale e strutturale. Ad esempio, la T3 regola la concentrazione di calcio nelle cellule cardiache e la funzione di contrazione del muscolo durante la sistole e di rilassamento nella diastole. Lo stesso ormone influenza i flussi di sodio, potassio e calcio fra l’interno e l’esterno delle cellule con conseguenze sulla forza e sul ritmo di contrazione del cuore.

Potrebbe interessarti anche…

Le manifestazioni cardiovascolari dell’ipotiroidismo sono: rallentamenti del ritmo dei battiti, alterazioni della sistole e della diastole e modificazioni del funzionamento dell’endotelio dei vasi che possono avere come esito un’ipertensione. Le disfunzioni associate all’ipotiroidismo subclinico sono più frequenti nelle persone con valori più elevati di TSH e in quelle più avanti in età. Si tratta, per lo più, di alterazioni della diastole, cioè della fase nella quale il cuore si dilata e le sue cavità si riempiono di sangue. Fra le variabili impiegate per valutare gli effetti dell’ipotiroidismo subclinico sulla funzione cardiovascolare c’è lo spessore intima/media della carotide (in inglese Carotid Intima Media Thickness: CIMT). Esso si definisce misurando lo spessore di due strati della parete dell’arteria carotide, denominati appunto intima e media, con l’ecografia. Alcune ricerche hanno dimostrato che lo spessore intima/media era significativamente superiore in soggetti con ipotiroidismo subclinico, rispetto a individui normali di controllo. Altri meccanismi che condizionano la funzione cardiovascolare e sono influenzati dagli ormoni della tiroide sono il metabolismo delle lipoproteine, l’elasticità dei vasi e la coagulazione del sangue. Ad esempio, è stata dimostrata un’associazione fra ridotta funzione della tiroide e alterazioni del metabolismo della fibrina e si è ipotizzato che tale relazione sia alla base dell’aumento della frequenza di ictus nelle persone con ipotiroidismo subclinico di più di 65 anni di età. Sempre nei soggetti con questa disfunzione della tiroide ed età avanzata si è osservata una maggiore frequenza di decesso da eventi cardiovascolari e alcune evidenze suggeriscono che un terzo fattore, una predisposizione individuale ad andare incontro a tali eventi, concorra a delineare il profilo di rischio nel singolo individuo. Nelle Linee Guida dell’Associazione Americana della Tiroide del 2014 si citavano evidenze che suggerivano l’efficacia della somministrazione della levotiroxina in persone con ipotiroidismo lieve ed età compresa fra 40 e 70 anni. Più di recente, una ricerca eseguita su un’ampia casistica di soggetti dello stesso intervallo di età, 40-69 anni, sono stati posti in relazione diversi livelli di aumento del TSH e vari profili di rischio cardiovascolare. Dei 397 casi di ipotiroidismo subclinico che sono stati valutati, quelli che avevano le concentrazioni più alte di TSH, comunque comprese nei limiti della norma, avevano frequenze doppie, rispetto agli eutiroidei, di eventi cardiovascolari, come infarto e ictus, e di decesso da qualsiasi causa. Analizzando più a fondo questa casistica, si è rilevato che, nei soggetti di età inferiore a 65 anni e con un peggiore profilo di rischio cardiovascolare, sia la probabilità di decesso, sia quella di avere un infarto o un ictus erano aumentate di più di 3 volte, sempre rispetto a chi aveva una normale funzione della tiroide.

Cosa fare? Le indicazioni che emergono dalla letteratura sull’argomento definiscono i fattori da considerare nel decidere il trattamento dell’ipotiroidismo subclinico: un valore di TSH fra 6 e 7 mIU/L, associato ad un elevato rischio cardiovascolare, soprattutto in adulti di età inferiore a 65 anni.

Per approfondimenti sulle relazioni fra la funzione della tiroide e quella dell’apparato cardiovascolare, si rimanda alla scheda dedicata.

Vedere anche

Tommaso Sacco

Bibliografia ipotiroidismo subclinico

  • B Biondi e coll. Subclinical Hypothyroidism: A Review. JAMA. 2019 Jul 9;322(2):153-160. doi: 10.1001/jama.2019.9052
  • NA Mervish e coll. Thyroid Antagonists (Perchlorate, Thiocyanate, and Nitrate) and Childhood Growth in a Longitudinal Study of U.S. Girls. Environ Health Perspect 124:542–549; http://dx.doi. org/10.1289/ehp.1409309
  • SHS Pearce e coll. 2013 ETA Guideline: Management of Subclinical Hypothyroidism. Eur Thyroid J 2013; 2: 215–228
  • J Jonklaas e coll. Guidelines for the treatment of hypothyroidism prepared by the American Thyroid Association Task Force on Thyroid Hormone Replacement. Thyroid. 2014; 24(12): 1670-751. doi: 10.1089/thy.2014.0028.
  • F Magri e coll. Thyroid hormone therapy for subclinical hypothyroidism. Endocrine 2019; 66: 27–34
  • C Simon e coll. Subclinical hypothyroidism: To treat or not to treat? Journal of the American Academy of PAs 2020; DOI:10.1097/01.JAA.0000660120.03250.55
  • Jury Still Out on Treating Subclinical Hypothyroid in Pregnancy. Medscape. Jan 26, 2017.
  • S Chan e coll. Optimal management of hypothyroidism, hypothyroxinaemia and euthyroid TPO antibody positivity pre-conception and in pregnancy. doi: 10.1111/cen.12605
  • FJK Toloza e coll. Practice Variation in the Care of Subclinical Hypothyroidism During pregnancy: A National Survey of Physicians in the United States. J Endocrin Soc 2019; 3(10): 1892–1906
  • Y Zhang e coll. Patients with subclinical hypothyroidism before 20 weeks of pregnancy have a higher risk of miscarriage: A systematic review and meta-analysis. PLOS ONE 2017; https://doi.org/10.1371/journal.pone.0175708
  • M Rao e coll. Effect of levothyroxine supplementation on pregnancy outcomes in women with subclinical hypothyroidism and thyroid autoimmuneity undergoing in vitro fertilization/intracytoplasmic sperm injection: an updated  meta-analysis of randomized controlled trials. Reprod Biol Endocrin 2018; 16: 92. https://doi.org/10.1186/s12958-018-0410-6
  • A Weghofer e coll. The impact of thyroid function and thyroid autoimmunity on embryo quality in women with low functional ovarian reserve: a case-control study. Reprod Biol Endocrin 2015;13: 43. doi: 10.1186/s12958-015-0041-0
  • AC Dong coll. The Need for Dynamic Clinical Guidelines: A Systematic Review of New Research Published After Release of the 2017 ATA Guidelines on Thyroid Disease During Pregnancy and the Postpartum. Front Endocrinol 2020; 11: 193. doi: 10.3389/fendo.2020.00193
  • GK Safarian e coll. Does subclinical hypothyroidism and/or thyroid autoimmunity influence the IVF/ICSI  outcome? Review of the literature. Gynecol Endocrinol 2019; 35(S1): 56-59, DOI: 10.1080/09513590.2019.1653564
  • M Rao e coll. Effect of levothyroxine supplementation on pregnancy loss and preterm birth in women with subclinical hypothyroidism and thyroid autoimmunity: a systematic review and meta-analysis. Human Reproduction Update 2019; 25(3): 344–361
  • Practice Committee of the American Society for Reproductive Medicine Subclinical hypothyroidism in the infertile female population: a guideline. ASRM pages 2015; http://fertstertforum.com/asrmpraccom-subclinical-hypothyroidism-infertile-female/
  • MC Vigone e coll. Mild Hypothyroidism in Childhood: Who, When, and How Should Be Treated? J Endocr Soc 2018; 2(9): 1024–1039
  • G Crisafulli e coll. Subclinical Hypothyroidism in Children: When a Replacement Hormonal Treatment Might Be Advisable. Front Endocrinol 2019; 10(109): 1-6. doi: 10.3389/fendo.2019.00109
  • R Gourmelon e coll. Subclinical Hypothyroidism: is it Really Subclinical with Aging? Aging  Dis 2019; 10(3): 520-529
  • V Casolaro e coll. Overt and Subclinical Hypothyroidism in the Elderly: When to Treat? Front Endocrinol 2019; 10: 177. doi: 10.3389/fendo.2019.00177
  • I Bojar e coll. Functional Status of Thyroid and Cognitive Functions after Menopause. Med Sci Monit 2015; 21: 1625-1633. DOI: 10.12659/MSM.892880
  • I Bojar e coll. Standards for thyroid laboratory testing, and cognitive functions after menopause. Prz Menopauzalny 2014; 13(4): 233-241
  • AP Delitala. Subclinical Hyperthyroidism and the Cardiovascular Disease. Horm Metab Res 2017; DOI https://doi.org/10.1055/s-0043-117893
  • C Floriani e coll. Subclinical thyroid dysfunction and cardiovascular diseases: 2016 update. Europ Heart J 2018; 39: 503–507
  • S Moon e coll. Subclinical Hypothyroidism and the Risk of Cardiovascular Disease and All-Cause Mortality: A Meta-Analysis of Prospective Cohort Studies. Thyroid. 2018; 28(9):1101-1110. doi: 10.1089/thy.2017.0414
  • LT van Hulsteijn e coll. Prevalence of endocrine disorders in obese patients: systematic review and meta-analysis. Eur J Endocrinol. 2020; 182(1): 11-21. doi: 10.1530/EJE-19-0666
  • F Santini e coll. The crosstalk between thyroid gland and adipose tissue: signal integration in health and disease. European Journal of Endocrinology 2014; 171: R137–R152
  • U Ludwing e coll. Subclinical and clinical hypothyroidism and non-alcoholic fatty liver disease: a cross-sectional study of a random population sample aged 18 to 65 years. Ludwig et al. BMC Endocrin Disord 2015; 15: 4&: DOI 10.1186/s12902-015-0030-5
  • PK Najak e coll. Relationship of subclinical hypothyroidism and obesity in polycystic ovarian syndrome patients. J Family Med Prim Care 2020; 9: 147-50
  • AP Delitala e coll. Thyroid Hormone Diseases and Osteoporosis. J Clin Med 2020; 9: 1034; doi:10.3390/jcm9041034