Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Video su Stili di Vita e Allergie

Video su Stili di Vita e Allergie

Descrizione Video
Il fumo di sigaretta è causa di molte malattie che si potrebbero evitare. Gli effetti della nicotina sul cervello e sul corpo sono complessi. Fumando una sigaretta, si assumono circa 1-2 grammi di nicotina, che provocano una sensazione di piacevole euforia, dovuta alla stimolazione della nicotina sulle ghiandole surrenali, che a sua volta induce il rilascio di epinefrina, sostanza nota anche con il nome di adrenalina. L'adrenalina ha un'azione stimolante sul corpo e provoca un aumento della pressione sanguigna, del ritmo cardiaco e del respiro.
L'apnea notturna è un disturbo del sonno molto frequente, caratterizzato da pause nella respirazione durante il sonno. Un'apnea è un periodo di tempo nel quale la respirazione si interrompe, generalmente per 10-20 secondi, e si può verificare fino a 20-30 volte per ora ogni notte.
La cirrosi è una malattia cronica e degenerativa del fegato che gli impedisce di funzionare in maniera corretta. Molto spesso, questa malattia è causata dall'alcolismo cronico, ma può anche essere dovuta all'epatite o ad altre malattie infettive.
L'allergia si verifica quando l'organismo reagisce a sostanze che non può tollerare. Le sostanze che causano le reazioni allergiche, come i pollini degli alberi o le polveri sottili, sono chiamati antigeni ambientali, o allergeni, e normalmente non sono pericolosi. Invece, il sistema immunitario di una persona con allergia considera gli allergeni come sostanze dannose.
L'apparato gastrointestinale, come lo stomaco e l'intestino, contiene numerosi microrganismi. Alcuni di essi sono batteri “buoni”, che aiutano il corpo a digerire e ad assorbire i nutrienti, e lo proteggono dalle malattie. Ma l'intestino può contenere anche batteri cattivi, in grado di causare disturbi intestinali o problemi digestivi. Vi sono però in commercio molti prodotti che contengono vari tipi di “batteri buoni”, o probiotici. L'assunzione di questi supplementi può aiutare a mantenere il giusto equilibrio di microrganismi nell'intestino, in modo da facilitare la digestione e provenire i disturbi intestinali.
L'asma, o malattia reattiva delle vie respiratorie, è un'infiammazione cronica dei bronchioli, i condotti che portano aria nei polmoni, che causa un loro restringimento. L'asma colpisce mediamente dal 3 al 5 per cento degli adulti e dal 7 al 10 per cento dei bambini. Attacchi seri di asma causano ogni anno molti decessi.
Durante la respirazione, l'aria passa attraverso il naso e arriva nei polmoni. All'interno delle ossa del cranio sono presenti piccole cavità chiamate seni. I seni sono anche provvisti di cilia che spingono il muco e le sostanze estranee fuori dalle cavità sinusali. Poi, i seni fanno defluire le sostanze nel naso attraverso un condotto a forma di forcina chiamata ostio. Quando le cilia non riescono a spingere il muco attraverso l'ostio, esso può raccogliersi nei seni, bloccando queste vie d'uscita e causando gonfiore e infiammazione delle membrane di rivestimento dei seni, condizione chiamata sinusite.
La comparsa di muffe in casa può creare problemi alla salute. Le muffe sono un tipo di funghi, che possono vivere sia all'interno sia all'esterno delle abitazioni. I comuni materiali usati per le costruzioni, come la tappezzeria, il materiale isolante, i muri e i materiali dei pavimenti, possono essere un buon terreno per lo sviluppo delle muffe. Le muffe prediligono le zone molto umide o bagnate. Per esempio, il vapore che si crea in seguito ad allagamenti, perdite o all'elevata umidità, può favorire la comparsa di muffe.
L'eczema è una frequente malattia della pelle. La parola eczema è un termine generico, che si riferisce a un'infiammazione cutanea che provoca prurito e rossore. La zona può anche ricoprirsi di bolle, vescicole o squame. Come l'asma e la febbre da fieno, l'eczema è considerato una malattia allergica, ma può anche essere scatenato da uno stress emotivo.
La rinite allergica, chiamata comunemente febbre da fieno, è un'infiammazione o un'irritazione delle membrane della mucosa che rivestono il naso. La rinite allergica si verifica quando un allergene, come il polline, induce il corpo a difendere se stesso, producendo anticorpi. Tale fenomeno è chiamato sensibilizzazione. Una volta prodotti gli anticorpi, questi si legano alle mastcellule, che rilasciano alcune sostanze chimiche, come l'istamina. La conseguenza di queste reazioni è la dilatazione dei vasi sanguigni del naso e l'infiammazione delle membrane delle mucose, con comparsa dei sintomi dell'allergia.
In caso di persistenti e fastidiose allergie, i trattamenti possono includere la desensibilizzazione con i vaccini antiallergici, comunemente noti come immunoterapia oppure iniezioni di allergeni. Nel vaccino è presente una piccola quantità della sostanza che causa l'allergia. Al paziente vengono praticate iniezioni di vaccino a intervalli regolari. La quantità di allergene viene aumentata gradualmente, fino a raggiungere la dose in grado di ridurre i sintomi. Questo trattamento aumenta progressivamente la tolleranza del sistema immunitario verso l'allergene, in modo che un successivo contatto con quella sostanza non provochi più la reazione allergica.
Gli antistaminici sono farmaci in grado di proteggere le cellule da alcuni effetti allergici scatenati dall'istamina. Queste medicine, attaccandosi ai recettori, gli impediscono di legarsi all'istamina. In questo modo, l'istamina non può più provocare nelle cellule le reazioni chimiche che causano i sintomi allergici.
Potrebbe interessarti anche…

Iscriviti alla newsletter

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gli aggiornamenti

Iscriviti