Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Varie dosi di fototerapia per la dermatite atopica grave

Notizia|timepubblicato il
Varie dosi di fototerapia per la dermatite atopica grave

Un gruppo di ricercatori italiani, in collaborazione con esperti di altri Paesi, ha confrontato l’efficacia di due dosi di terapia con raggi ultravioletti nella cura della dermatite atopica grave.  I risultati hanno indicato che, nei soggetti con colore della pelle più scuro, dosi più alte di fototerapia sono più efficaci.

Potrebbe interessarti anche…

Esistono evidenze solide a supporto dell’efficacia della fototerapia con raggi ultravioletti, denominata UVA 1, nella cura della dermatite atopica. I confronti eseguiti in passato hanno dimostrato che, in questa indicazione, una dose intermedia del trattamento era stata efficace quanto la dose alta. D’altra parte, secondo Pacifico e colleghi, mancavano verifiche relative alla dose efficace nella cura dei soggetti adulti con differenti tipi di pelle, affetti da dermatite atopica grave. Per questo è stato eseguito uno studio randomizzato e controllato in aperto su 27 adulti con dermatite atopica grave. Le persone arruolate sono state divise in due gruppi, in base alla gravità della patologia misurata con un indice denominato SCORAD. La ricerca ha previsto una valutazione del miglioramento clinico. Tredici soggetti hanno ricevuto la fototerapia a dosi elevate (130 J/cm2) e 14 la dose media (60 J/cm2). Il trattamento con fototerapia è stato somministrato 5 volte alla settimana, per un totale di tre settimane. Prima e dopo la somministrazione dei raggi ultravioletti in ciascuno malato è stato valutato il colore della pelle, facendo riferimento a una variabile denominata indice di melanina. In tutti i soggetti che hanno partecipato allo studio si è osservata una riduzione della gravità della dermatite atopica, confermata da una diminuzione dell’indice SCORAD. In particolare, i risultati ottenuti hanno evidenziato che, nelle persone con pelle più scura, la dose alta di fototerapia è stata significativamente più efficace (p<0.0001) della dose media, mentre negli individui con la pelle meno scura non si è riscontrata alcuna differenza di efficacia fra le due dosi.                                          

Nelle conclusioni, gli autori hanno sottolineato che i risultati della loro ricerca hanno confermato l’efficacia della fototerapia come cura di primo livello della dermatite atopica grave. In più, hanno dimostrato che, per le persone con pelle più scura, sono preferibili dosi più elevate.

Tommaso Sacco

Fonte: 'High dose' vs. 'medium dose' UVA1 phototherapy in italian patients with severe atopic dermatitis; Journal of the European Academy of Dermatology and Venereology, 2019 Apr;33(4):718-724.