Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Stile di vita: come incide sulla fertilità per lei e per lui

Parere degli esperti |time pubblicato il
Stile di vita: come incide sulla fertilità per lei e per lui

Gli articoli della sezione "Il parere degli esperti" riguardano alcuni fra gli argomenti più importanti e dibattuti delle rispettive aree cliniche. Dato il livello di approfondimento raggiunto, i testi possono contenere termini e concetti molto complessi. L’utilizzo del glossario potrà essere di aiuto nella comprensione di questi articoli e altri contenuti del sito, più divulgativi, contribuiranno a chiarire gli argomenti trattati.


In vista di una gravidanza è utile eseguire una consulenza preconcezionale, allo scopo di intervenire in maniera mirata su eventuali problematiche specifiche, con un occhio di riguardo anche allo stile di vita quotidiano con interventi che possano positivamente influenzare la fertilità della coppia, considerando che vari studi clinici dimostrano che la fertilità sia condizionata da una dieta corretta e bilanciata, dall’assunzione delle giuste vitamine, integrazioni e supplementazioni, dalla pratica di attività fisica e dalla riduzione di sostanze stimolanti e tossiche.

Acido folico

Alle donne che programmano una gravidanza, si raccomanda l’assunzione di 400 microgrammi di acido folico ogni giorno, da tre mesi prima del concepimento fino alla dodicesima settimana di gravidanza; costitutivamente è una vitamina del gruppo B che riduce il rischio di spina bifida e altri difetti della colonna a livello del sistema nervoso centrale del feto.

Alcol

È fortemente raccomandato intervenire su eventuali dipendenze da alcool prima del concepimento; infatti l'alcol etilico è una molecola tossica per tutti i tessuti e il consumo eccessivo, nella donna, altera i meccanismi dell’ovulazione e dello sviluppo/impianto embrionale; nell’uomo, invece, riduce i livelli di testosterone e danneggia la maturazione degli spermatozoi.

Alimentazione

L’alimentazione adeguata ed equilibrata è basilare poiché la riproduzione è un processo metabolico complesso; sono particolarmente importanti una dieta sana e varia a base di frutta e verdura fresca, le vitamine, gli acidi grassi e gli amminoacidi essenziali, micro- e macronutrienti. Sono indicati alimenti ricchi di omega 3, che oltre a esercitare un ruolo antinfiammatorio, sembrano direttamente correlati a una buona composizione dello sperma e a una corretta ovulazione. Gli alimenti ricchi di antiossidanti migliorano la fertilità come le vitamine antiossidanti provitamina A, la vitamina C e la vitamina E. Minerali importanti sono lo zinco e il selenio e i componenti polifenolici, senza dimenticare gli alimenti ricchi di vitamina D.

Ambiente

È bene evitare i fattori ambientali inquinanti e alcuni noti come interferenti endocrini, contaminanti ambientali persistenti, sostanze chimiche utilizzate come pesticidi o antiparassitari, oppure come additivi e preservanti di prodotti industriali e di consumo. Altri inquinanti noti sono alcuni metalli pesanti, sostanze chimiche di origine naturale come i polifenoli, alcuni noti come fitoestrogeni e farmaci ad azione ormone-simile, senza dimenticare le nocive fonti di radiazioni di vario genere.

Attività

L’attività fisica non competitiva, se praticata con equilibrio e costanza, è utile a garantire un buono stato di salute generale e riproduttiva, modificando positivamente la composizione corporea e agendo positivamente su tutta una serie di fattori di rischio metabolico e cardiovascolare. Ottima l’attività aerobica quotidiana con almeno trenta minuti di camminata al giorno per ottimizzare l’utilizzo periferico dell’insulina, che aiuta a mantenere una più regolare funzione ovarica, e negli uomini riequilibra l’assetto endocrino-metabolico basale.

Età

Le coppie dovrebbero essere consapevolizzate che la fertilità è inversamente dipendente dall'avanzare dell'età, quindi, se possibile, orientarle a cercare il concepimento programmandolo a un'età adeguata. L’aumentare dell’età diminuisce infatti progressivamente la possibilità di concepimento e aumenta quella di complicazioni fetali e ostetriche. Anche nel caso degli uomini si constata una graduale diminuzione della fecondità progressivamente a partire dai 50 anni: il processo di produzione degli spermatozoi diminuisce gradualmente e peggiora di qualità, in relazione a un graduale declino dei livelli di ormoni e alle diverse patologie andrologiche.

Fumo

Premessa la cancerogenicità dei diversi componenti del fumo di sigaretta, la nicotina e altre sostanze contenute nel tabacco e nella carta compromettono la salute degli spermatozoi, in particolare danneggiano e riducono la mobilità; le donne fumatrici hanno un maggior rischio di ritardato concepimento, di aborto spontaneo e gravidanze extrauterine rispetto alle non fumatrici, e vanno incontro a menopausa in media due-tre anni più precocemente.

Genetica

Per le coppie con una storia positiva per una malattia ereditaria, è di solito necessario il riferimento a uno specialista genetista per un counselling per discutere l’esecuzione del test specifico, il conseguente rischio di malattia genetica nel feto, le opzioni relative alla diagnosi prenatale e all'intervento, decorso della malattia e alternative riproduttive.

Infezioni

Evitare di contrarre e non curare adeguatamente malattie veneree sessualmente trasmissibili, soprattutto se batteriche e virali, perché comportano poi drastiche riduzioni alla fertilità. Anche interventi chirurgici, endometriosi e infezioni pelviche non trattate possono ridurre tangibilmente la fecondità. Si renderanno dunque necessari cambiamenti comportamentali per ridurre il rischio di contrarre infezioni. Imprescindibile invece mantenere attive le vaccinazioni e controllare con apposito pannello laboratoristico l’immunità a toxoplasmosi, varicella, rosolia, citomegalovirus, herpesvirus o epatopatie e HIV.

Indumenti

È importante che la biancheria intima di un uomo non sia talmente attillata da costringere eccessivamente scroto e testicoli, con relativa diminuzione della vascolarizzazione e del drenaggio linfatico, quindi deleterio aumento della temperatura. Alcuni studi suggeriscono che il ciclismo, alla lunga, abbia un effetto negativo sulla fertilità maschile, forse a causa di aderenti tute.

Peso

Le alterazioni croniche del peso corporeo sia in termini di sottopeso che di sovrappeso influenzano negativamente la qualità di ovociti e spermatozoi. Tale condizione si associa, nella donna, ad alterazioni del ciclo mestruale, rischio di aborti e complicanze ginecologiche; nell’uomo invece a una riduzione dei livelli di testosterone ematico e ad alterazioni del liquido seminale. Ovviamente sono sostanziali il controllo glicemico con dosaggio dell’emoglobina glicosilata e i relativi feedback endocrino-metabolici.

Stress

Lo stress, lavorativo ma anche quello riproduttivo, comporta spesso lo sviluppo di una sintomatologia ansiosa, con più o meno dirette conseguenze sulla frequenza e qualità dei rapporti nella coppia.

Antonio Maurizio Pellegri - Unità operativa Ginecologia e Ostetricia, Ospedale San Raffaele

Bibliografia di riferimento

  • American College of Obstetricians and Gynecologists. ACOG practice bulletin. Management of infertility caused by ovulatory dysfunction. Number 34, February 2002. Int J Gynaecol Obstet 2002;77(2):177-88.
  • Foucaut AM, Faure C, Julia C, et al.; ALIFERT collaborative group. Sedentary behavior, physical inactivity and body composition in relation to idiopathic infertility among men and women. PLoS One 2019;14(4):e0210770.
  • Hornstein MD, Gibbons WE, Schenken RS. Optimizing natural fertility in couples planning pregnancy. Up To Date, Literature review current through: Jan 2020. | This topic last updated: Nov 11, 2019.
  • Inhorn MC, Patrizio P. Infertility around the globe: new thinking on gender, reproductive technologies and global movements in the 21st century. Hum Reprod Update 2015;21(4):411-26.
  • Kroemeke A, Kubicka E. Positive and negative adjustment in couples undergoing infertility treatment: The impact of support exchange. PLoS One 2018;13(6):e0200124.
  • Lockwood CJ, Magriples U. Prenatal care: Patient education, health promotion, and safety of commonly used drugs. Up To Date, Literature review current through: Jan 2020. | This topic last updated: Feb 13, 2020.
  • My Personal Trainer. Rimedi per l’infertilità. Redazione di Ginecologia Online 23.01.2020  – Salute dell’uomo e della donna, andrologia e sterilità.
  • Ng KYB, Wellstead S, Cheong Y, Macklon N. A randomised controlled trial of a personalised lifestyle coaching application in modifying periconceptional behaviours in women suffering from reproductive failures (iPLAN trial). BMC Womens Health 2018;18(1):196.
  • Practice Committee of the American Society for Reproductive Medicine. Electronic address: asrm@asrm.org1; Practice Committee of the American Society for Reproductive Medicine. Smoking and infertility: a committee opinion. Fertil Steril 2018;110(4):611-8.
  • Sackey JA, Blazey-Martin D. The preconception office visit. Up To Date, Literature review current through: Jan 2020. | This topic last updated: Jan 30, 2020.
  • van de Beek C, Hoek A, Painter RC, et al. Women, their Offspring and iMproving lifestyle for Better cardiovascular health of both (WOMB project): a protocol of the follow-up of a multicentre randomised controlled trial. BMJ Open 2018 Jan 24;8(1):e016579.
  • van Elten TM, Karsten MDA, Geelen A, et al. Preconception lifestyle intervention reduces long term energy intake in women with obesity and infertility: a randomised controlled trial. Int J Behav Nutr Phys Act 2019;16:3.
Potrebbe interessarti anche…