Sport e benessere psicologico

Parere degli esperti |
Fact checked
Sport e benessere psicologico

Gli articoli della sezione "Il parere degli esperti" riguardano alcuni fra gli argomenti più importanti e dibattuti delle rispettive aree cliniche. Dato il livello di approfondimento raggiunto, i testi possono contenere termini e concetti molto complessi. L’utilizzo del glossario potrà essere di aiuto nella comprensione di questi articoli e altri contenuti del sito, più divulgativi, contribuiranno a chiarire gli argomenti trattati.


L’attività fisica contribuisce a mantenerci in buona salute e a prevenire diverse malattie. Praticare sport regolarmente rappresenta un modo sano per risvegliare la mente, prendere decisioni e raggiungere il benessere emotivo. I benefici psicologici dell’attività fisica, infatti, sono numerosi.

Spesso pensiamo che la mente e il corpo siano due realtà diverse ma in realtà si modellano reciprocamente, lavorano insieme e mai separatamente e il loro corretto funzionamento è importante per la nostra salute.

Numerose ricerche hanno messo in evidenza che, indipendentemente dall’età o dalle condizioni fisiche, l’attività fisica offre straordinari effetti per quanto riguarda le capacità di apprendimento e il benessere emotivo: molti problemi emotivi, infatti, si possono gestire e risolvere meglio con lo sport e l’attività fisica.

Benessere psicologico e attività fisica

L’attività fisica rientra nel gruppo delle azioni che spesso facciamo nella quotidianità per prenderci cura del corpo e aumenta la percezione positiva che una persona ha di sé: il solo fatto di esercitare la nostra resistenza agli sforzi, il fatto di muovere il nostro corpo in maniera coordinata e il conseguente risultato di vederci meglio migliora notevolmente la nostra autostima.

Un altro aspetto sottovalutato dell’esercizio fisico regolare è il beneficio che comporta dal punto di vista dell’umore: l’attività fisica contribuisce ad alleviare lo stress, a eliminare l’ansia e ad attenuare i sintomi della depressione.

L’esercizio aerobico come, per esempio, la camminata veloce, la corsetta al parco, il nuoto, l’andare in bicicletta o il corso di ballo o tante altre attività, riveste un ruolo decisivo nel migliorare l’umore, grazie a una migliore circolazione del sangue nel cervello che stimola l’asse ipotalamo-ipofisi-ghiandola surrenale (HPA).

Da un punto di vista medico-fisiologico, infatti, è stato osservato che l’esercizio regolare influenza positivamente la salute psicofisica di un individuo anche nei casi di:

  • stress;
  • ansia;
  • depressione;
  • disturbo da deficit di attenzione iperattività (ADHD).

Per quel che riguarda la depressione, inoltre, molti studi clinici hanno confermato che l’esercizio può essere considerato un antidepressivo naturale, efficace nei casi di depressione leggera o media, senza gli effetti collaterali legati all’assunzione di potenti farmaci modulatori dell’umore.

L’esercizio fisico, inoltre, comporta cambiamenti a livello cerebrale e apporta calma e rilassamento, soprattutto se svolto con regolarità.

Anche per i disturbi del sonno l’attività fisica risulta importante: il sonno diviene regolare e non disturbato e di conseguenza i benefici si possono avere grazie al fatto che ci si sente più riposati.

Anche sul versante dell’ansia, il movimento fisico pare svolgere un’importante azione antistress non solo contrastando le infiammazioni, ma anche – come conseguenza – alleviando tutti quei dolori e problemi riconducibili a uno stile di vita sedentario.

L’esercizio fisico è un toccasana non solo per il corpo, ma anche per la mente. Nel corso degli ultimi decenni diversi ricercatori hanno indagato la relazione tra attività fisica e benessere psicologico. Dai risultati dei loro studi emerge che alcuni dei benefici dell’esercizio fisico sulla salute psicologica sono:

  1. miglioramento del tono dell’umore e moderato sollievo dalla depressione;
  2. aumento dell’energia e della capacità di far fronte agli eventi stressanti;
  3. riduzione dell’ansia;
  4. aumento della fiducia e della consapevolezza;
  5. cambiamento positivo nella percezione di se stessi;
  6. miglioramento delle funzioni esecutive.

L’esercizio fisico ha altri benefici importanti sull’essere umano:

  • migliorare la memoria: l’esercizio rilascia endorfine che producono uno stato di benessere, producendo un miglioramento della funzionalità delle cellule del nostro cervello;
  • avere più energia. l’esercizio fisico ripetuto e progressivo bilancia la composizione corporea in favore della massa magra, rispetto a quella grassa. Il cervello si sente fresco, riposato e il corpo avrà tanta energia per affrontare la quotidianità;
  • godere dei benefici dell’aria aperta, l’ambiente e i piaceri naturali della vita che portano anche a un benessere emotivo importante.

Praticare attività fisica, inoltre, costituisce una distrazione dagli eventi stressanti e dai problemi della vita quotidiana: fare movimento consente di staccare la spina, accantonare per un po’ le preoccupazioni e ricaricarsi. L’esercizio fisico stimola il rilascio di endorfine, sostanze naturalmente presenti nel nostro organismo con una funzione analgesica ed “euforizzante” che migliorano il nostro umore e ci fanno sentire bene.

Infine, l’attività fisica, attraverso il raggiungimento degli obiettivi prefissati e il superamento delle difficoltà, aumenta il senso di autoefficacia, migliorando di conseguenza l’autostima e il tono dell’umore.

Consigli per abbandonare la pigrizia e iniziare a dedicarsi all’esercizio fisico

Una volta compresi tutti i benefici che si ottengono praticando attività fisica, non resta che cominciare a praticarla abbandonando la pigrizia e la sedentarietà, naturalmente in maniera graduale.

Ecco i consigli per iniziare:

  1. Pianificare l’attività: in quale giorno? A che ora? Per quanto tempo? Dove? Lungo quale percorso? Fissare un appuntamento sull’agenda e scegliere un posto che suscita in te una sensazione piacevole.
  2. Condividere con la famiglia e gli amici la decisione di cominciare a fare un po’ di esercizio fisico: è un modo per tenere alta la motivazione.
  3. Valutare la possibilità di fare attività fisica in compagnia: prendere un impegno con un’altra persona è un ulteriore incentivo per mantenere alta la motivazione. La compagnia di un amico, di un parente o di un collega può inoltre essere molto piacevole e può alleggerire la fatica.
  4. Amarsi di più e dedicare tempo a se stessi è importante: pensiamo che quando svolgiamo attività fisica, lo facciamo per prenderci cura di noi stessi.

Potrebbe interessarti anche…

Bibliografia di riferimento

  • Anderson E, Shivakumar G. Effects of exercise and physical activity on anxiety. Front Psychiatry 2013;4:27.
  • Cashmore E. Sport and exercise psychology: the key concepts. London, New York: Ruotledge, 2008.
  • Craft L. Excercise and clinical depression. Examining two psychological mechanism. Psychol Sport Exerc 2005;6:151-71.
Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.