Gli italiani seguono la dieta mediterranea?

Notizia |
Fact checked
Gli italiani seguono la dieta mediterranea?

Un gruppo di esperti ha eseguito uno studio per valutare quanto un’ampia casistica di italiani avesse un’alimentazione aderente alla dieta mediterranea. I risultati hanno indicato un’aderenza ridotta alla dieta mediterranea, tanto da suggerire interventi di informazione sui cibi sani.

Si sono raccolte molte evidenze a supporto dell’efficacia della dieta mediterranea nel ridurre il rischio di sviluppo di diabete, di Sindrome metabolica, di vari tipi di tumore e di malattie cardiovascolari. Questo schema dietetico prevede l’assunzione di molti prodotti vegetali, come frutta, frutta a guscio, verdura, cereali integrali e olio di oliva e comporta l’introduzione di quantità limitate di carni rosse, insaccati, amidi e zuccheri e cereali raffinati. Meno limiti ci sono all’assunzione di carni bianche e di pesce. Se gli alimenti prevalenti nella dieta mediterranea sono sicuri, accessibili e culturalmente accettabili, questo schema nutrizionale diventa un esempio di comportamento dietetico sostenibile. Esso offre vantaggi, sia in termini di benessere di chi lo segue, sia dal punto di vista dell’impatto che hanno sull’ambiente la produzione e il consumo degli alimenti che lo compongono. Un fenomeno interessante, che riguarda la dieta mediterranea, è che essa ha dimostrato i suoi effetti benefici e si è diffusa anche in popolazioni che non vivono nell’area mediterranea, mentre gli abitanti dei Paesi di quest’area hanno progressivamente abbandonato le abitudini nutrizionali che la caratterizzano. Biasini e colleghi hanno eseguito una ricerca per valutare quanto un campione rappresentativo della popolazione italiana adulta aderisse con la sua alimentazione ai principi della dieta mediterranea e in che misura tale dieta fosse percepita come sostenibile. Lo studio ha previsto anche la raccolta di dati antropometrici e di fattori sociali e demografici che influenzano l’alimentazione. Sono state coinvolte in un’inchiesta in rete 838 persone, di età compresa fra 18 e 65 anni e per il 52% di sesso femminile. In una scala di aderenza alla dieta mediterranea che andava da 0 a 9, la mediana del punteggio dell’aderenza è stato 4 (intervallo 3-4). Solo il 50% dei partecipanti ha indicato la dieta mediterranea come modello alimentare sostenibile e l’84% ha riportato una percezione bassa o assente di adozione di una dieta sostenibile. I punteggi più alti, cioè maggiori o uguali a 6, di aderenza alla dieta mediterranea si sono associati a fattori come sesso femminile, maggiore benessere economico, più elevato livello culturale e capacità di considerare sostenibile la dieta mediterranea e di ritenere importante avere un’alimentazione sostenibile.

Nelle conclusioni gli autori hanno evidenziato che i risultati del loro studio hanno confermato che in Italia le abitudini alimentari tipiche della dieta mediterranea riguardano solo la metà della popolazione adulta. Biasini e colleghi hanno quindi raccomandato la messa a punto di strategie di intervento mirate a migliorare la qualità dell’alimentazione, sia dal punto di vista dei benefici per la salute, che da quello dell’impatto sull’ambiente.            

Potrebbe interessarti anche…

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.