Effetti dell’orario dei pasti e della dieta sul microbiota

Notizia |
Fact checked
Effetti dell’orario dei pasti e della dieta sul microbiota

Esperti statunitensi hanno valutato gli effetti delle abitudini alimentari sulla composizione e sulla funzione del microbiota dell’intestino. I risultati hanno indicato strette relazioni fra le abitudini e il microbiota, con meccanismi ancora da definire.

Kaczmarek e colleghi sono partiti dalla considerazione che ricerche di laboratorio su modelli animali, avevano dimostrato variazioni della funzione del microbiota indotte dal ritmo giornaliero dei pasti e di altre abitudini. Hanno voluto verificare se tali modificazioni riguardassero anche il microbiota dell’uomo. Per farlo, hanno valutato 77 campioni di feci raccolti da femmine e maschi sani. Hanno sottoposto tali campioni a complesse analisi di laboratorio che avevano l’obiettivo di individuare molecole di DNA indicative della composizione del microbiota e acidi grassi utili a definire i processi metabolici sviluppati dai batteri microorganismi presenti nell’intestino. Con un diario sono state registrate: frequenza dei pasti, percentuale di Calorie assunta prima delle 14 e durata del digiuno fra l’ultimo pasto della sera e la prima colazione. Infine sono state tenute in considerazione altre variabili come: sesso, età, Indice di Massa Corporea e quantità di fibre introdotte con la dieta. Dall’insieme dei dati raccolti, si è rilevato che il 35% del microbiota varia nel corso della giornata e che su di esso influiscono le abitudini alimentari, l’assunzione di cibo nelle prime ore della giornata e la durata del digiuno notturno.

Gli autori hanno concluso che composizione e funzione del microbiota presente nell’intestino dell’uomo varia durante il giorno in relazione a molti fattori, fra i quali gli orari dei pasti. Studi che seguano nel tempo tali modificazioni dovranno spiegare su quali meccanismi esse si basano.

Potrebbe interessarti anche…

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.