Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Chi ha un eccesso di peso riferisce un introito calorico inferiore al reale

Notizia |time pubblicato il
Chi ha un eccesso di peso riferisce un introito calorico inferiore al reale

Uno studio eseguito negli Stati Uniti ha valutato se la tendenza a riferire un’assunzione di calorie inferiore al reale, da parte di persone obese o sovrappeso, si manteneva anche dopo il calo ponderale. I risultati hanno confermato che tale  tendenza permane in chi cala di peso.

Per pianificare un percorso di calo ponderale di persone sovrappeso od obese è di fondamentale importanza la raccolta di un diario alimentare, cioè di un diario nel quale si registrano i tipi e le quantità dei cibi che si assumono. Se compilato in maniera fedele, esso permette, sia di individuare le fonti di calorie in eccesso, sia di impostare una dieta più facile da seguire perché tiene conto delle abitudini del soggetto. Purtroppo, negli studi eseguiti in questo ambito e nella pratica clinica, è di frequente riscontro la tendenza inversa, cioè chi è obeso o sovrappeso riferisce un’assunzione di calorie inferiore a quella reale. Questo è un problema importante, che impedisce di ottenere il calo ponderale atteso. Dahle e colleghi hanno eseguito uno studio per valutare se la tendenza a riferire un introito calorico inferiore al reale si mantenga anche dopo che i soggetti con eccesso di peso conseguono un calo ponderale. È stata confrontata l’accuratezza nel riferire l’introduzione di calorie in tre gruppi di persone. Uno (gruppo  A: 33 casi) era formato da individui che erano calati di peso fino a raggiungere un Indice di Massa Corporea medio di 24.1 ± 2.3 kg/m2,mantenendo per almeno un anno una riduzione di peso media maggiore o uguale a 13.6 kg. Un altro (gruppo B: 33 casi) era costituito da persone con peso corporeo normale in partenza e che avevano un Indice di Massa Corporea di 22.7 ± 1.9 kg/ m2, simile a quello raggiunto grazie al calo ponderale dai componenti del gruppo A. Un terzo gruppo (gruppo C: 32 casi) era formato da soggetti obesi o sovrappeso con un Indice di Massa Corporea di 34 ± 4.6 kg/m2, assimilabile a quello che avevano le persone del gruppo A prima di iniziare il percorso per il calo di peso. Il dispendio energetico totale giornaliero è stato misurato per 7 giorni usando un metodo definito dell’acqua a doppia marcatura e l’introito energetico è stato registrato per tre giorni dai partecipanti allo studio con un diario alimentare. I dati ottenuti con la prova dell’acqua a doppia marcatura e le informazioni annotate nei diari sono stati confrontati per verificare l’accuratezza della compilazione dei diari. I soggetti del gruppo A, cioè quelli che avevano ottenuto e mantenuto nel tempo la riduzione del peso, hanno riportato un introito calorico inferiore al normale, sia in termini assoluti, che relativi (- 605, da – 915 a – 314 kcal/giorno) e sono stati meno precisi nella registrazione, rispetto a chi aveva un peso normale (- 308, da – 471 a – 68 kcal/giorno; p<0.01), ma non in confronto con le persone che erano ancora sovrappeso o obese (- 310, da – 970 a – 18 kcal/giorno; p=0.21). I componenti del gruppo A hanno mostrato anche un grado maggiore di sottostima relativa delle calorie assunte (- 25.3%, da - 32.9% a – 12.5%) rispetto ai normopeso (- 14.3%, da – 19.6% a – 3.1%; p=0.02), ma non rispetto agli obesi (- 11.2%, da – 34.1% a – 0.7%; p=0.16). La percentuale di persone che hanno riportato un introito di calorie inferiore al reale è stata significativamente maggiore nel gruppo A (30.8%) rispetto al gruppo B (9.1%; p=0.05), ma non al gruppo C (28%; p=1.00).

Nelle conclusioni gli autori hanno sottolineato che i soggetti che erano obesi o sovrappeso e avevano ottenuto un calo ponderale hanno riportato un’assunzione di calorie inferiore al reale, sia in termini assoluti che relativi, come chi aveva ancora l’eccesso di peso e in misura sensibilmente maggiore rispetto ai normopeso. Secondo Dahle e colleghi, questa evidenza mette in discussione l’affidabilità di uno strumento come il diario alimentare, basato su informazioni riferite da chi intraprende percorsi di calo ponderale.                           

Tommaso Sacco

Fonte: Underreporting of energy intake in weight loss maintainers; The American Journal of Clinical Nutrition, 2021 Mar 19;nqab012. 

Potrebbe interessarti anche…