Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Abitudini sane e aspettative di vita: i risultati di uno studio di coorte su oltre 100.000 persone

Notizia|timepubblicato il
Abitudini sane e aspettative di vita: i risultati di uno studio di coorte su oltre 100.000 persone

È stata eseguita un’analisi dei dati raccolti da due grandi studi di coorte per verificare l’influenza delle abitudini sull’aspettativa di vita libera da malattie come diabete e cancro. I risultati hanno indicato che l’aderenza ad abitudini di vita sane nella mezza età si associa a un’aspettativa di vita maggiore libera dalle più comuni e gravi malattie croniche.

Potrebbe interessarti anche…

Un gruppo internazionale di ricercatori ha collaborato a uno studio nel quale si è valutata la relazione fra le abitudini di vita e l’aspettativa di vita libera dalle maggiori malattie croniche: dal diabete al cancro, alle malattie cardiovascolari. Si è trattato di una ricerca di coorte prospettica che ha fatto riferimento ai dati raccolti dallo studio della salute delle infermiere (in inglese Nurses’s Health Study) e dallo studio dei professionisti della salute (in inglese Health Professionals Follow-up Study). Il primo si è svolto dal 1980 al 2014 e ha coinvolto 73.196 soggetti e il secondo è stato eseguito fra il 1986 e il 2014 su 38.366 persone. Come abitudini di vita sane sono state considerate: non avere mai fumato, mantenere un Indice di Massa Corporea compreso fra 18.5 e 24.9 kg/m2, eseguire un’attività fisica, da moderata a vigorosa, per 30 o più minuti al giorno, avere un punteggio più elevato di qualità dell’alimentazione, vale a dire del 40% maggiore, e assumere quantità moderate di alcol, cioè da 5 a 15 gr al giorno per le femmine e da 5 a 30 gr al giorno per i maschi. La principale variabile considerata è stata l’aspettativa di vita libera da diabete, malattie cardiovascolari e tumori. Nelle donne che non avevano adottato nessuna delle abitudini di vita a basso rischio, l’aspettativa di vita a 50 anni, libera da diabete, tumori e malattie cardiovascolari, era di 23.7 anni (intervallo di confidenza al 95% 22.6-24.7). In quelle che avevano assunto 4 o 5 abitudini di vita sane, l’aspettativa di vita era di 34.4 anni (33.1-35.5). Nei maschi di 50 anni, l’aspettativa di vita per quelli che non avevano adottato le abitudini sane era di 23.5 anni (22.3-24.7), mentre quella dei soggetti di sesso maschile che avevano adottato 4 o 5 abitudini sane era di 31.1 anni (29.5-32.5). Per i maschi che fumavano 15 o più sigarette al giorno o per le femmine e i maschi con Indice di Massa Corporea ≥30 kg/m2 l’aspettativa di vita libera da malattie a 50 anni è stata la più bassa in assoluto (≤75%).

Nelle conclusioni gli autori sottolineano la stretta associazione rilevata nei soggetti di mezza età fra abitudini di vita sane e sopravvivenza libera dalle maggiori malattie croniche.

Tommaso Sacco

Fonte: Healthy lifestyle and life expectancy free of cancer, cardiovascular disease, and type 2 diabetes: prospective cohort study; British Medical Journal, 8 January 2020.