Microbiota, malattie infiammatorie croniche dell’intestino e cancro del colon

Microbiota, malattie infiammatorie croniche dell’intestino e cancro del colon

Scritto da:
Fondazione Serono

Le cause delle malattie infiammatorie croniche dell’intestino, Morbo di Crohn e retto colite ulcerosa, non sono tuttora definite, ma il fatto di essere localizzate all’intestino e di svilupparsi attraverso meccanismi di infiammazione che sono dovuti ad alterazioni delle funzioni del sistema immunitario ha ispirato molte linee di ricerca dedicate al rapporto fra microbiota e organismo. Ad esempio, nelle persone con malattie infiammatore croniche dell’intestino, si è osservata una reattività anomala dei linfociti T nei confronti di elementi del microbiota. Inoltre, studi di genetica hanno dimostrato che, nei soggetti con Morbo di Crohn e retto colite ulcerosa, sono alterati geni in qualche modo correlati con le funzioni di riconoscimento, analisi ed eliminazione dei batteri. Ancora più interessante è il rilievo che queste modificazioni dei geni sono presenti anche in individui affetti da altre malattie autoimmunitarie, che nulla hanno a che fare con l’intestino.  La ricerca approfondirà le conoscenze in questo campo, ma intanto prodotti a base di probiotici fanno parte di molti protocolli di cura delle malattie infiammatorie croniche dell’intestino e in alcuni casi è stato sperimentato il trapianto di contenuto intestinale da individui sani a soggetti affetti da queste malattie. La procedura si chiama, in inglese “Fecal Microbiota Transplantation” (FMT), vale a dire trapianto del microbiota fecale.

Rilevante è anche il rapporto fra microbiota e cancro del colon-retto.

Vedere anche in Microbi e Microbiota

Altre informazioni

Potrebbe interessarti anche…

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.