Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

I meccanismi di abuso e dipendenza da fumo

I meccanismi di abuso e dipendenza da fumo

La dipendenza da qualsiasi sostanza da abuso è il risultato di meccanismi di plasticità neuronale che comportano modificazioni nella normale fisiologia e biochimica delle cellule del cervello. La dipendenza da una sostanza, droga vera e propria o farmaco, fa sì che la persona cerchi la sostanza stessa per percepirne l’effetto. La definizione di sostanza d’abuso sta invece ad indicare una sostanza che ha un effetto tale da spingere chi la usa ad assumerne sempre di più e sempre più spesso, cioè ad abusarne. Nella maggior parte dei casi, le sostanze d’abuso e quelle che provocano dipendenza stimolano la liberazione di dopamina da parte dei neuroni del cervello che fanno parte del sistema dopaminergico. Nella percezione comune si tende a etichettare in questo modo solo le droghe maggiori, come cocaina o eroina, ma, in realtà, anche la nicotina liberata dal fumo del tabacco sviluppa questo tipo di effetti, tanto è vero che i fumatori “cercano” il fumo per introdurre, più o meno spesso, le dosi di nicotina che evitano loro di percepire i sintomi tipici dell’astinenza da tale sostanza. Assumendo regolarmente una sostanza d’abuso, si stimola il rilascio di dopamina, in particolare da parte dei neuroni dopaminergici di un sistema, del cervello denominato mesolimbico. Tale sistema è definito anche ”sistema della ricompensa”, in inglese “rewarding system” in quanto fa percepire all’individuo sensazioni di piacere e appagamento. Molte evidenze scientifiche hanno dimostrato che  tutte le sostanze d’abuso, dall’eroina alla cocaina, dall’alcol alla stessa nicotina, determinano l’attivazione dei neuroni dopaminergici del sistema mesolimbico, trasmettendo, alle persone che ne fanno uso regolare, una sensazione di piacere e di benessere che spinge a ripetere l’esperienza. Tale effetto si definisce anche rinforzo dello stimolo. L’attivazione cronica e prolungata dei neuroni dopaminergici del “sistema di ricompensa”, dovuta all’assunzione continuativa di sostanze d’abuso come la nicotina, può comportare, modificazioni delle funzioni di tale sistema che provocano un’alterazione della percezione del piacere. Il tutto si traduce, per la persona che ne fa uso, nella percezione di un bisogno forte e urgente, in inglese “craving”, di assumere  la sostanza, per ripristinare una sensazione di benessere che sentono di avere perso. Tali meccanismi dipendono, oltre che da modificazioni delle funzioni dei neuroni e dei centri del cervello coinvolti, anche in fenomeni di vera e propria plasticità neuronale, cioè di modificazioni strutturali del sistema nervoso centrale, indotti, appunto, dall’assunzione di sostanze da abuso. In buona sostanza, la stessa plasticità neuronale nella quale si ripongono le speranze di recupero per le persone affette da  malattie neurodegenerative, nei consumatori abituali di sostanze d’abuso diventa causa del perdurare di un grave problema di salute e di comportamento.

Potrebbe interessarti anche…

In questa sezione troverete:

Vedere anche

Tommaso Sacco

Bibliografia

  • US Department of Health and Human Services. The Health Consequences of Smoking: Nicotine Addiction. Rockeville, MD: CDC, 1988.
  • American Psychiatric Association. Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders. 4th ed. Washinton, DC: American Psychiatric Association, 1994
  • World Health Organisation. ICD-10. Geneva, 1992. International Classification of Diseases, 10th revision. Los Angeles, CA: Practice Management Information Corporation [PMIC], 1998.
  • American Psychiatric Association. Practice guideline for the treatment of patients with nicotine dependence. Am J Psychiatry. 1996; 153 (suppl):1-31.
  • Haxby DG. Treatment of nicotine dependence. Am J Health Syst Pharm. 1995; 52:265-281.
  • Parrot et al. Guidance for Commissioners on the cost effectiveness of smoking cessation interventions. Thorax 1998; 53(suppl.5, Part 2):S1-S37.
  • Giovino GA et al. Epidemiology of tobacco use and dependence. Epidemiol Rev. 1995; 17: 48-65.
  • West R. Getting serious about stopping smoking: a review of products and services. London: No Smoking Day, 1997.
  • Fagerstrom K-O, Schneider NG. Measuring nicotine dependence: a review of the Fagerstrom Tolerance Questionnaire. J Behav Med. 1989;12:159-182.