MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Sclerosi Multipla: rivisti i criteri diagnostici

Notizia

PUBBLICATO

Sclerosi Multipla: rivisti i criteri diagnostici

Un gruppo composto dai maggiori esperti mondiali di Sclerosi Multipla ha rivisto e semplificato i criteri di McDonald per la diagnosi della sclerosi multipla.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Diversi criteri diagnostici per la sclerosi multipla sono stati proposti in passato e aggiornati nel tempo. Quelli di McDonald sono fra i più impiegati e sono già  stati modificati diverse volte negli ultimi anni, dopo che, nel 2001, un comitato internazionale di esperti guidato da Ian McDonald (neurologo di fama mondiale) ha proposto una combinazione di segni e sintomi, esami di laboratorio e rilievi della risonanza magnetica. Lo stesso gruppo internazionale nel 2005 ha aggiornato i criteri sulla base di studi più recenti.

Nelle scorse settimane è stata realizzata un'ultima revisione che incorpora nuovi dati, che dovrebbero accelerare e rendere più precisa la diagnosi, senza comprometterne l'accuratezza e l'alto livello qualitativo. In questa pubblicazione è stata posta maggiore attenzione alla diagnosi delle Sindromi Clinicamente Isolate (forme che possono rappresentare una prima manifestazione della malattia, che può rimanere "isolata") e all'applicazione dei criteri diagnostici all'interno di sotto-popolazioni specifiche (come la popolazione pediatrica e le popolazioni asiatiche e latino-americane, che hanno particolari caratteristiche).

Così come i precedenti criteri, anche questi saranno oggetto di verifica e studio per essere migliorati ulteriormente.

Redazione Fondazione Cesare Serono

Fonte: Diagnostic criteria for multiple sclerosis: 2010 Revisions to the McDonald criteria; Annals of Neurology, Volume 69, Issue 2, pages 292-302, February 2011

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI