MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Sclerosi multipla: l'atrofia cerebrale progredisce durante il decorso della malattia, anche a prescindere dalla forma nella quale la malattia si presenta

Notizia

PUBBLICATO

Sclerosi multipla: l'atrofia cerebrale progredisce durante il decorso della malattia, anche a prescindere dalla forma nella quale la malattia si presenta

Uno studio condotto da un gruppo di ricercatori italiani e pubblicato sulla rivista scientifica Neurology ha valutato l'evoluzione dell'atrofia cerebrale in alcuni pazienti con SM.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

La SM è una malattia cronica del sistema nervoso centrale, che nelle forme più avanzate può causare atrofia cerebrale, che si presenta come una riduzione del volume del cervello.

I ricercatori hanno valutato i dati di risonanza magnetica già esistenti (gli esami erano stati effettuati in passato, durante altri studi) relativi a 1.160 pazienti con diverse forme cliniche di SM, non trattati farmacologicamente e seguiti per un periodo medio di 14 mesi (per ciascun paziente esisteva più di una risonanza magnetica). Le analisi sui dati sono state condotte con una metodica completamente computerizzata e automatizzata, grazie alla quale è stato possibile osservare i cambiamenti globali del cervello di ciascun paziente (confrontando le risonanze magnetiche condotte nel tempo) e le differenze tra i diversi tipi clinici di SM. I risultati hanno dimostrato che l'atrofia cerebrale progredisce durante il decorso della malattia e in modo che sembra indipendente dalla forma clinica di SM. Inoltre, non sembra esserci una correlazionesemplice e direttatra i valori di atrofia cerebrale globale e la disabilità  (limitazione o perdita di funzioni fisiche o psichiche, come la capacità  di compiere movimenti), almeno nel breve periodo di tempo preso in considerazione nello studio. I risultati andranno confermati da ricerche condotte su casistiche più ampie e che prendano in considerazione un arco temporale più esteso.

Redazione Fondazione Cesare Serono

Fonte: Assessing brain atrophy rates in a large population of untreated multiple sclerosis subtypes; Neurology 2010;74:1868-1876

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI