MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Rilevati ridotti livelli di testosterone in una casistica di maschi con sclerosi multipla

Notizia

PUBBLICATO

Rilevati ridotti livelli di testosterone in una casistica di maschi con sclerosi multipla

Un gruppo di ricercatori ha valutato la concentrazione nel sangue dell’ormone testosterone in malati di sclerosi multipla di sesso maschile. E’ stata rilevata una riduzione dei livelli dell’ormone nel sangue e gli autori dello studio hanno concluso che questo potrebbe essere associato ad un peggioramento del quadro clinico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Da tempo si ipotizza che ormoni prodotti da ovaie e testicoli, rispettivamente estrogeni e testosterone, possano influenzare l’andamento clinico della sclerosi multipla. Bove e colleghi hanno valutato la funzione dei testicoli in maschi con sclerosi multipla nelle forme recidivante remittente o Sindrome Clinicamente Isolata, misurando i livelli di testosterone nel sangue. Il testosterone è un ormone prodotto dai testicoli che, nel maschio, influenza varie funzioni, da quella degli organi della riproduzione a quelle del sistema nervoso centrale.

Sono stati arruolati nello studio individui di età compresa fra 18 e 65 anni, che avessero avuto il primo episodio da meno di dieci anni e, in tutti, sono stati misurati i livelli di vari ormoni e l’EDSS ogni sei mesi e sono stati valutati i risultati di una prova denominata Symbol Digit Modalities Test (SDMT) una volta l’anno. L’EDSS, in inglese Expanded Disability Status Scale, traducibile in Scala Espansa dello Stato di Disabilità, è un sistema numerico per valutare la disabilità fisica dei soggetti con sclerosi multipla, in base alla capacità di svolgere normali attività, come ad esempio camminare. Il SDMT, che in italiano potrebbe essere tradotto prova delle modalità dei simboli e delle cifre, consiste nell’associare numeri a figure geometriche o a simboli e serve a misurare l’efficienza di alcune funzioni mentali.

La popolazione studiata è stata di 96 soggetti di età media 40 anni, punteggio medio di EDSS di 1.1. e durata media della malattia di 4.6 anni. Di essi il 39% aveva una ridotta concentrazione di testosterone nel sangue, inferiore a 288 ng/dL. Nessuno di essi mostrava l’aumento di un ormone denominato ormone luteinizzante (in inglese Luteinizing Hormone: LH), che normalmente aumenta se il testosterone è basso, ed era modificato anche il rapporto fra testosterone e estradiolo, il più importante degli ormoni estrogeni. Tutte le alterazioni del testosterone erano correlate, in senso negativo, con l’indice di Massa Corporea (in inglese Body Mass Index: BMI). Il BMI si calcola dividendo peso, in chilogrammi, per l’altezza, in metri, elevata al quadrato. Il valore di BMI di un individuo, confrontato con quello di apposite tabelle, permette di definire la condizione di sottopeso (<20 kg/m2), normopeso (20-24.9 kg/m2), sovrappeso (25-29.9 kg/m2), obesità (BMI 30-35 kg/m2) e grande obesità (BMI >35 kg/m2). Inoltre, compensando l’analisi in base all’età dei malati, si è osservato che, al ridursi del testosterone, aumentava l’indice di disabilità EDSS e che, nei soggetti con testosterone più alto, si avevano risultati migliori dell’SDMT. Queste evidenze suggerirebbero quindi che, se il testosterone è basso, aumenta il peso corporeo e peggiora la disabilità fisica e che, se il testosterone è alto, tendono a mantenersi più efficienti le funzioni mentali.

Gli autori hanno concluso che i risultati dello studio indicano che nei maschi con sclerosi multipla c’è una ridotta produzione di testosterone e che questa si associa a un andamento peggiore della malattia e hanno aggiunto che studi futuri dovranno indagare possibili effetti protettivi del testosterone sul tessuto nervoso.

Tommaso Sacco

Fonte: Low testosterone is associated with disability in men with multiple sclerosis; Multiple Sclerosis Journal, April 7, 2014.

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI