Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Quanto spesso la cefalea si presenta fra i primi sintomi della sclerosi multipla?

Notizia |time pubblicato il
Quanto spesso la cefalea si presenta fra i primi sintomi della sclerosi multipla?

Un gruppo di specialisti tedeschi ha valutato la frequenza e le caratteristiche della cefalea nelle persone con sclerosi multipla. I risultati dello studio hanno indicato che, in quasi l’80% della loro casistica, la cefalea è stata fra i primi sintomi della sclerosi multipla, ma ciò non deve allarmare le tante persone che soffrono di cefalea.

Potrebbe interessarti anche…

Gebhardt e colleghi sono partiti dalla considerazione che in passato la cefalea non è stata considerata come possibile sintomo della sclerosi multipla. In seguito essa è entrata a far parte a tutti gli effetti delle manifestazioni cliniche della malattia e, dal 2000 in poi, varie ricerche hanno indicato una frequenza elevata di tale sintomo nelle persone con sclerosi multipla. Inoltre, nel corso di autopsie eseguite in soggetti affetti dalla malattia, sono state individuate, nel sistema nervoso centrale, alterazioni che potevano spiegare l’elevata frequenza delle cefalee. Gebhardt e colleghi hanno preso in esame 50 soggetti con diagnosi confermata di Sindrome Clinicamente Isolata o di sclerosi multipla. A tutti è stato sottoposto un questionario specifico che ha permesso di valutare se si era presentata una cefalea nelle quattro settimane precedenti e quali caratteristiche aveva. La cefalea si era manifestata in 39 malati su 50 (78%). Nella maggior parte dei casi (50%), era stata percepita come una pulsazione, nel 30% come sequenza di fitte e nel 28% come dolore sordo o costrittivo. Gli autori hanno sottolineato, nell’articolo che riporta i risultati del loro studio, che la frequenza di cefalea registrata nella loro casistica di persone con diagnosi recente di CIS e di sclerosi multipla, è fra le più elevate riportate finora. D’altra parte, il loro studio conferma che la cefalea, soprattutto quella tipo emicrania, cioè localizzata a metà della testa, è frequente fra i primi sintomi della sclerosi multipla. Aggiungono che, se fosse possibile identificare su casistiche adeguate un tipo di cefalea caratteristico della sclerosi multipla o della CIS, i soggetti con questo sintomo e con riscontri specifici alla risonanza magnetica potrebbero ricevere una diagnosi di CIS o sclerosi multipla, invece che di Sindrome Radiologicamente Isolata, ed essere trattati di conseguenza.

Le conclusioni di questo studio non devono allarmare le molte persone che soffrono di cefalea. Delle centinaia di migliaia di casi di cefalea, sono pochissimi sono quelli dovuti alla sclerosi multipla. Inoltre, se è vero che, come segnalato dagli autori di questa ricerca, la cefalea può essere un sintomo precoce di sclerosi multipla, nella grande maggioranza dei casi essa si manifesta in associazione ad altre manifestazioni cliniche, più caratteristiche di quella malattia.

Tommaso Sacco

Fonte: Headache in the first manifestation of Multiple Sclerosis – Prospective, multicenter study; Brain and Behavior, 2017;7:e00852.