MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Quali fattori predicono la frequenza annuale di recidive osservata negli studi clinici eseguiti nella sclerosi multipla?

Notizia

PUBBLICATO

Quali fattori predicono la frequenza annuale di recidive osservata negli studi clinici eseguiti nella sclerosi multipla?

Un gruppo di ricercatori ha valutato i fattori che permettono di predire la frequenza annuale di recidive (in inglese Annualized Relapse Rate: ARR) rilevata nei soggetti con sclerosi multipla Recidivante Remittente arruolati negli studi clinici. E' emerso che la frequenza di recidive presente prima dell'arruolamento della ricerca è il fattore che maggiormente influenza l'ARR.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Gli autori sono partiti dalla considerazione che negli ultimi anni l'ARR, osservata nel gruppo placebo degli studi clinici eseguiti nella sclerosi multipla per valutare l'efficacia dei nuovi trattamenti, è più bassa di quella rilevata nelle ricerche più datate. Questo aspetto è molto interessate perché, se nel gruppo placebo l'ARR è "spontaneamente" più bassa, è più difficile che il farmaco attivo risulti significativamente più efficace. Per questo sono stati analizzati 12 studi pubblicati e uno non pubblicato, eseguiti fra il 1998 e il 2012, per individuare fattori in qualche modo correlati con i risultati registrati in termini di ARR. La tendenza a recidivare, che la malattia aveva prima dell'arruolamento dei malati nello studio, è stata il fattore che ha permesso di prevedere l'ARR rilevata nello studio, anche se questo da solo non è stato sufficiente a spiegare il calo generale dell'ARR nei gruppi placebo delle ricerche cliniche. Anche l'età  più avanzata all'inclusione e l'utilizzo dei criteri di McDonald si sono correlati con una più bassa ARR. La conclusione è stata che ulteriori studi dovranno chiarire questi aspetti.

Tommaso Sacco

Fonte: Placebo Cohorts in Phase-3 MS Treatment Trials - Predictors for On-Trial Disease Activity 1990-2010 Based on a Meta-Analysis and Individual Case Data; PLoS ONE November 2012; 7(11).

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI