MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Quali precauzioni sono opportune per le persone con malattie autoimmuni che cambiano fuso orario?

Notizia

PUBBLICATO

Quali precauzioni sono opportune per le persone con malattie autoimmuni che cambiano fuso orario?

Tutti gli apparati e i sistemi dell’organismo funzionano secondo un “orologio biologico” e questo va tenuto presente, sia nelle persone sane che nei malati. Una revisione della letteratura ha passato in rivista i problemi specifici che possono avere le persone con malattie autoimmuni, come la sclerosi multipla o l’artrite reumatoide, che affrontano un cambio di fuso orario.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Fra gli apparati e i sistemi sottoposti al controllo dell’orologio biologico dell’organismo c’è il sistema immunitario. Proteine e ormoni liberati da diversi tessuti possono stimolare o inibire meccanismi dell’infiammazione caratteristici delle malattie autoimmuni. In particolare, le cellule del sistema immunitario, ad esempio i linfociti, hanno un loro orologio biologico, che ne regola l’attività in base al ciclo di luce e oscurità. D’altra parte, le persone con malattie autoimmuni hanno già, come conseguenza di tali patologie, alterazioni del sonno e astenia che, in certi casi mostrano, a loro volta, una specifica periodicità. I voli intercontinentali possono interferire sul mantenimento di certi adattamenti biologici perché comportano: cambi di fuso orario, possibile privazione del sonno e difficoltà nell’assunzione delle cure. Gli autori della revisione, sulla base delle evidenze riscontrate nelle pubblicazioni sull’argomento, sottolineano l’importanza di dormire il più possibile durante il viaggio, in modo da adattarsi al nuovo fuso e di evitare che al volo segua un’attività lavorativa particolarmente flessibile o che vada svolta durante la notte. Per certe malattie e specifici quadri di sintomi, si suggerisce di somministrare DMD e trattamenti dei sintomi durante la notte per prevenire problemi al mattino seguente. Gli autori aggiungono che sarebbe opportuno realizzare ricerche sui ritmi biologici dei malati di malattie autoimmuni, per formulare indicazioni specifiche per ciascuna di esse, in modo da aiutare i malati ad affrontare voli intercontinentali e cambi di fuso orario senza particolari problemi.

In attesa di disporre dei risultati delle ricerche auspicate dagli autori di questa pubblicazione, è opportuno che i malati di sclerosi multipla, e chi ha altre malattie autoimmuni, concordino con i medici di riferimento le misure da adottare per affrontare viaggi intercontinentali e cambi di fuso orario.

Tommaso Sacco

Fonte: Air Travel, Circadian Rhythms/Hormones, and Autoimmunity; Clinical Reviews in Allergy & Immunology, 2017 Aug;53(1):117-125.