Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Necessità di supporto per le madri dei bambini affetti da sclerosi multipla

Notizia |time pubblicato il
Necessità di supporto per le madri dei bambini affetti da sclerosi multipla

Uno studio eseguito negli Stati Uniti e in Canada ha valutato i problemi psicologici e mentali, e il ricorso a un supporto specifico, delle madri di bambini affetti da sclerosi multipla. I risultati hanno indicato che esse ricorrono più spesso a un’assistenza dedicata dopo che i loro figli hanno ricevuto la diagnosi di sclerosi multipla.

Potrebbe interessarti anche…

Esperti statunitensi e canadesi hanno eseguito una ricerca per confrontare le condizioni fisiche e mentali delle madri di bambini con la sclerosi multipla, rispetto a quelle di figli non affetti dalla malattia. Inoltre, in ambedue i gruppi di donne è stato registrato il ricorso all’assistenza sanitaria. Sono stati utilizzati i dati dell’archivio dello Stato dell’Ontario, dal quale sono state selezionate madri con figli affetti dalla sclerosi multipla e altre con bambini o ragazzi che non avevano la malattia. La selezione è stata fatta in maniera che, nei due gruppi, fossero confrontabili: età della madre al momento della nascita del figlio, regione di residenza e sesso ed età dei figli al momento della diagnosi di sclerosi multipla. Fra i due gruppi di madri sono state confrontate le alterazioni delle condizioni fisiche o quelle dell’umore e la comparsa di ansia nell’anno in cui i figli hanno ricevuto la diagnosi, rispetto ai 5 anni precedenti e ai 5 successivi alla diagnosi stessa. Sono state registrate le frequenze delle visite mediche ai tre diversi tempi e sono stati impiegati appositi metodi statistici per compensare l’effetto sui risultati di fattori come: età della madre, stato socio-economico, regione di residenza e anno. Rispetto alle madri di figli non affetti dalla malattia (n=624), quelle di bambini e ragazzi con sclerosi multipla (n=156) hanno avuto una prevalenza di problemi fisici di vario genere, di alterazioni dell’umore di vario tipo e di stati di ansia più elevata. Le differenze di frequenza si sono osservate prima, durante e dopo la formulazione della diagnosi. Un’ulteriore analisi ha rilevato che le madri di bambini con sclerosi multipla non avevano una maggiore frequenza di visite di medici di medicina generale (rapporto di frequenza 1.04; intervallo di confidenza al 95% 0.90-1.20), ma avevano una probabilità maggiore di sottoporsi a visite psichiatriche (rapporto di rischio 1.60; intervallo di confidenza al 95% 1.10-2.31). Non si sono osservate differenze riguardo al momento in cui si sono sottoposte alle visite (rapporto di frequenza 0.66; intervallo di confidenza al 95% 0.33-1.30). Nelle conclusioni si sottolinea che le madri di bambini e di ragazzi con sclerosi multipla richiedono un’assistenza psichiatrica più spesso, rispetto a quelle con figli non affetti dalla malattia. Gli autori raccomandano che gli specialisti tengano nel giusto conto il benessere mentale sia dei bambini con sclerosi multipla che delle loro madri.               

Tommaso Sacco

Fonte: Increased Mental Health Care Use by Mothers of Children With Multiple Sclerosis; Neurology 2020 Jan 9