MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Le alterazioni della funzione del tratto cervicale del midollo spinale contribuiscono a determinare l'astenia tipica della sclerosi multipla

Notizia

PUBBLICATO

Le alterazioni della funzione del tratto cervicale del midollo spinale contribuiscono a determinare l'astenia tipica della sclerosi multipla

Un gruppo di ricercatori italiani ha scoperto che i pazienti con sclerosi multipla che presentano sintomi di astenia hanno alterazioni della funzione, ma non della struttura, del midollo spinale nel tratto cervicale. Scopo dello studio è stato quello di valutare il funzionamento del midollo spinale mediante risonanza magnetica funzionale in 20 soggetti di controllo e 35 malati di sclerosi multipla. Di questi, 15 non presentavano astenia e 20 l'avevano. L'astenia, in inglese fatigue, è un sintomo percepito come grande spossatezza, sproporzionata all'attività  realmente svolta dall'individuo, e penalizza pesantemente la vita quotidiana dei malati di sclerosi multipla. I risultati degli esami eseguiti hanno dimostrato che la presenza dell'astenia si associava ad alterazioni della trasmissione degli impulsi nervosi nel tratto cervicale del midollo spinale, che erano assenti in coloro che non presentavano il sintomo. Inoltre, la stessa entità  delle alterazioni, rilevate con le indagini strumentali, era strettamente correlata con la gravità  della astenia. Ulteriori studi dovranno confermare la relazione fra alterata funzione del tratto cervicale del midollo spinale e astenia, nella speranza che ne nascano spunti per nuove efficaci terapie.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Tommaso Sacco

Fonte: Abnormal cervical cord function contributes to fatigue in multiple sclerosis; Multiple Sclerosi, 2012 Mar 2.

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI