MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Gli effetti della lamotrigina sul volume del cervello e sui sintomi dei pazienti con sclerosi multipla secondariamente progressiva

Notizia

PUBBLICATO

Gli effetti della lamotrigina sul volume del cervello e sui sintomi dei pazienti con sclerosi multipla secondariamente progressiva

Uno studio pubblicato recentemente sulla rivista scientifica The Lancet Neurology ha valutato l'effetto della lamotrigina sul volume del cervello e sui sintomi in alcuni pazienti con sclerosi multipla secondariamente progressiva (SMSP).

La sclerosi multipla (SM) è una malattia cronica del sistema nervoso centrale. La SMSP è una forma della malattia caratterizzata da una rapida progressione della disabilità . In alcuni pazienti può comparire precocemente anche atrofia cerebrale, che si presenta come una riduzione del volume del cervello.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

La lamotrigina è un farmaco antiepilettico, che si è dimostrato efficace nel proteggere le cellule nervose in modelli animali di SM e in alcune persone con SMSP.

Lo studio, durato due anni, è stato compiuto su 120 pazienti con SMSP, tutti ricoverati o in cura presso due ospedali di Londra. 61 pazienti sono stati trattati con lamotrigina e 59 con placebo (sostanza inattiva dal punto di vista farmacologico, quindi, inefficace). All'inizio e al termine della ricerca, i ricercatori hanno sottoposto tutti i pazienti a una visita e a una risonanza magnetica (RM) del cervello.

La somministrazione di lamotrigina è risultata inefficace sull'atrofia cerebrale: i soggetti trattati col farmaco e col placebo per 24 mesi di trattamento, hanno subito una riduzione simile del volume del cervello misurato con la RM. Inoltre, è emerso che il gruppo trattato con lamotrigina, rispetto al gruppo placebo, ha beneficiato di un minor peggioramento della velocità  di deambulazione (velocità  di cammino), ma ha sviluppato maggiori problemi di equilibrio (entrambi questi aspetti sono stati valutati nel corso delle visite mediche). I ricercatori hanno concluso che sono necessari ulteriori studi per valutare gli effetti della lamotrigna sui pazienti con SMSP.

Redazione Fondazione Cesare Serono

Fonte: Lamotrigine for neuroprotection in secondary progressive multiple sclerosis: a randomised, double-blind, placebo-controlled, parallel-group; The Lancet Neurology, Volume 9, Issue 7, Pages 681 - 688, July 2010

 

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI