Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Cosa aumenta la soddisfazione dei malati di sclerosi multipla riguardo alla gestione della malattia?

Notizia|timepubblicato il
Cosa aumenta la soddisfazione dei malati di sclerosi multipla riguardo alla gestione della malattia?

Per una persona affetta da una malattia come la sclerosi multipla, è importante essere soddisfatta di come questa viene gestita dai medici di riferimento. Uno studio eseguito in Italia ha valutato i fattori che condizionano tale soddisfazione.

Potrebbe interessarti anche…

Da tempo si sa che avere un rapporto costruttivo con gli operatori sanitari di riferimento e ricevere informazioni chiare, complete e aggiornate è un fattore di grande importanza per i malati di sclerosi multipla. Il modo in cui è organizzato il centro gioca un ruolo determinante nel favorire una corretta comunicazione e, di conseguenza, l’instaurarsi di un buon rapporto fra malati e operatori sanitari. Mattarozzi e colleghi hanno valutato che tipo di organizzazione e quali caratteristiche dei servizi, presenti nei centri italiani della sclerosi multipla, sono più strettamente associati alla soddisfazione delle persone che vi sono assistite. I dati raccolti e analizzati hanno riguardato 707 malati, dei quali 502 di sesso femminile, seguiti in 81 centri diversi. Le caratteristiche dell’organizzazione dell’assistenza e dei servizi erogati sono stati riferiti alle Linee Guida per la gestione della sclerosi multipla proposte dall’Istituto Nazionale per la Salute e l’Eccellenza dell’Assistenza (in inglese National Institute for Health and Care Excellence: NICE), una prestigiosa istituzione della Gran Bretagna. La soddisfazione degli assistiti è stata misurata con un questionario di auto-valutazione denominato “Comunicazione Medico-paziente nella sclerosi multipla, rivisto sezione 2” (COSM-R sezione 2).

Le caratteristiche cliniche dei malati influenzano la loro soddisfazione in maniera significativa. Con opportune analisi statistiche, si è rilevato che la soddisfazione era tanto più elevata quanto più ridotta era la dimensione dell’Ospedale e, di conseguenza, era limitato il numero degli assistiti (β= -0.21, 95% intervallo di confidenza 0.29; -0.35; -0.07). Un altro fattore che aumentava la soddisfazione delle persone con sclerosi multipla era la disponibilità presso i Centri di supporto psicologico (β=2.44, 95% intervallo di confidenza 0.29; 4.59).

Gli autori della ricerca hanno concluso che i malati di sclerosi multipla assistiti negli Ospedali più grandi, sono meno soddisfatti delle informazioni che ricevono e dei rapporti che si stabiliscono con gli operatori sanitari. La costruzione e la personalizzazione dei rapporti fra questi ultimi e le persone con sclerosi multipla migliorano la soddisfazione. Tale obiettivo è più difficile da raggiungere nei Centri maggiori probabilmente per il grande numero di persone da seguire. Inoltre, i risultati dello studio hanno confermato che la disponibilità di interventi psicologici mirati è fondamentale per aumentare la soddisfazione dei malati.

Tommaso Sacco

Fonte: Effect of organizational features on patient satisfaction with care in Italian multiple sclerosis centres; European Journal of Neurology, 2017 Feb 21.