MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

L’Agenzia Europea dei Farmaci ha pubblicato un parere positivo per l’autorizzazione all’uso clinico del daclizumab nella sclerosi multipla

Notizia

PUBBLICATO

L’Agenzia Europea dei Farmaci ha pubblicato un parere positivo per l’autorizzazione all’uso clinico del daclizumab nella sclerosi multipla

L’Agenzia Europea dei Farmaci (European Medicine Agency: EMA) ha pubblicato un parere positivo all’introduzione nella pratica clinica del farmaco daclizumab nelle forme recidivanti remittenti di sclerosi multipla.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Il daclizumab è un prodotto usato da tempo nella prevenzione dei meccanismi di rigetto che si possono verificare nei trapianti di organi, mettendone a rischio l’esito. Il daclizumab è un anticorpo monoclonale che si lega a una molecola situata sulla membrana dei linfociti T, denominata CD25, impedendo a una citochina, l’interleukina 2, di legarvisi a sua volta. Il blocco dell’attività di tali cellule, ottenuto con questo meccanismo, viene sfruttato anche nella sclerosi multipla per contrastare i meccanismi autoimmunitari.

Secondo il comunicato dell’Agenzia Europea dei Farmaci il prodotto, che sarà disponibile in dosi da 150 mg e sarà somministrato per via endovenosa, ha dimostrato benefici nel ridurre la frequenza annuale di recidive e il rischio di peggioramento della disabilità, valutato su due anni. Nel comunicato si citano anche gli effetti collaterali più frequenti del farmaco che consistono nell’alterazione di esami di laboratorio relativi al fegato, in danni a questo organo, in alterazioni della pelle, infezioni, modificazioni della funzione di stomaco e intestino e depressione. L’indicazione riportata nel comunicato è il trattamento di soggetti adulti con forme recidivanti di sclerosi multipla.

Tommaso Sacco

Fonte: EMA