MENU SEZIONE

Sclerosi Multipla Primariamente Progressiva (SMPP)

Definita in inglese Primary Progressive Multiple Sclerosis (PPMS), è caratterizzata da un peggioramento progressivo dei sintomi, dei segni e della disabilità, a partire dalla prima manifestazione della malattia. Alcune fonti quantificano in un 15% la quota di malati nei quali la sclerosi multipla si manifesta come primariamente progressiva e la fascia di età nella quale è più frequente è quella fra i 40 e i 50 anni. Questa forma, quindi, non segue quella recidivante remittente, ma mostra da subito un andamento evolutivo, fin dal momento della prima diagnosi. Pure in presenza di una progressione continua, anche nella sclerosi multipla primariamente progressiva si individuano fasi diverse in termini di livello di attività e presenza o meno di un progressione.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Le soluzioni di cura per la sclerosi multipla primariamente progressiva non sono molto numerose, ma, negli ultimi anni, clinici e ricercatori hanno intensificato il loro impegno per la messa a punto di terapie specifiche efficaci e i risultati di queste linee di ricerca cominciano a produrre risultati interessanti. La fisioterapia nella SMPP assume un’importanza ancora maggiore, sia per compensare alcune alterazioni della funzionalità fisica prodotte dalla malattia, sia per mantenere un livello accettabile di qualità di vita dei malati.