Fattori di rischio di progressione

Fattori di rischio di progressione

A molti dei fattori ai quali si attribuisce l’effetto di aumentare il rischio di sviluppare la sclerosi multipla, si addebita anche la capacità di aumentare la frequenza delle recidive e la rapidità di progressione della malattia. Componenti della dieta, stress, fumo e variazioni dei livelli ormonali sono tutti fattori chiamati in causa a questo proposito, ma sui quali si sono raccolte evidenze non conclusive. Per quanto riguarda la dieta, si rimanda alla scheda su nutrizione e sclerosi multipla. Circa l’obesità, secondo un’ipotesi sperimentale che fa riferimento alle conoscenze acquisite, nelle persone con sclerosi multipla ed eccesso di peso, le cellule del tessuto adiposo libererebbero leptina e altri mediatori ed essi favorirebbero uno stato infiammatorio, che comporterebbe la migrazione di linfociti T nel sistema nervoso e contribuirebbero a intensificare i processi infiammatori a questo livello. Ciò significa che nei soggetti con sclerosi multipla e obesità, le recidive dovrebbero essere più frequenti. Alcuni hanno suggerito che il mese di nascita potesse condizionare l’andamento della malattia, ma i dati raccolti non hanno confermato questa teoria. Il fumo è uno dei fattori a proposito del quale è stato dimostrato un effetto nell’aumentare il rischio di progressione. Alcuni autori hanno dimostrato una relazione fra l’assunzione abituale di bevande alcoliche e una maggiore frequenza di recidive, ma con un livello di evidenza debole. Un’attività fisica “sostenibile” fa bene a qualsiasi persona con sclerosi multipla, ma circa un suo effetto di riduzione della frequenza delle recidive, i dati raccolti sono contrastanti.

Potrebbe interessarti anche…

Tommaso Sacco

Vedere anche nella sezione Fattori di rischio di comparsa e di progressione:

Bibliografia

  • DS Goodin. The nature of genetic susceptibility to multiple sclerosis: constraining the possibilities. BMC Neurology (2016) 16:56 DOI 10.1186/s12883-016-0575-6.
  • Horton R, Wilming L, Rand V, Lovering RC, Bruford EA, Khodiyar VK, Lush MJ, Povey S, Talbot CC Jr, Wright MW, Wain HM, Trowsdale J, Ziegler A, Beck S. Gene map of the extended human MHC. Nat Rev Genet. 2004 Dec;5(12):889-99.
  • Y Galina e coll. Epigenetic research in multiple sclerosis: progress, challenges,
  • and opportunities. Physiol Genomics 2017; 49: 447–461.
Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.