MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Valutata la relazione fra peso e tumore della testa e del collo sotto due punti di vista diversi

Notizia

PUBBLICATO

Valutata la relazione fra peso e tumore della testa e del collo sotto due punti di vista diversi

Due studi hanno valutato il rapporto fra peso corporeo e, rispettivamente, rischio di sviluppare un tumore della testa e del collo o sopravvivenza a questo tumore, dopo la formulazione della diagnosi.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Ward e colleghi hanno studiato l’effetto del peso corporeo sul rischio di sviluppare un tumore della testa e del collo. Nell’ambito di una casistica di 363.094 persone, che hanno partecipato a uno studio europeo mirato a valutare i rapporti fra nutrizione e cancro (European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition Study: EPIC), sono stati selezionati 837 nuovi casi di tumore della testa e del collo. La probabilità di sviluppare questo tumore è stata posta in relazione con diversi livelli di Indice di Massa Corporea secondo le categorie di sottopeso, normopeso, sovrappeso e obesità. Sono stati inoltre considerati altri due parametri, indicativi della localizzazione all’addome del tessuto adiposo: circonferenza della vita e rapporto fra le circonferenze di vita e fianchi. L’analisi dei dati ha evidenziato che, nei maschi, la condizione di sottopeso (IMC<22.5 kg/m2) si è associata ad un aumento del rischio di sviluppare il cancro della testa e del collo di oltre il 60%. Nelle femmine, non si è osservato nessun effetto del peso sul rischio. Valori elevati di circonferenza della vita e rapporto vita/fianchi hanno aumentato il rischio del tumore nelle femmine. Dai risultati ottenuti, gli autori hanno concluso che la localizzazione all’addome del tessuto adiposo aumenta il rischio di tumore della testa e del collo più di quanto si ritenesse. D’altra parte è interessante notare l’associazione fra sottopeso e maggiore rischio nei maschi.

Gama e colleghi hanno esplorato un altro aspetto della relazione fra peso e tumore della testa e del collo seguendo per due anni e mezzo malati con questo tipo di cancro e valutando il rapporto fra Indice di Massa Corporea alla diagnosi e sopravvivenza. Nei 1279 soggetti considerati la condizione di sovrappeso si è associata ad una sopravvivenza maggiore di quella dei malati con peso normale o sottopeso. Gli autori hanno concluso che essere sottopeso costituisce un fattore di rischio di un’evoluzione meno favorevole del tumore della testa e del collo.

Mettendo insieme le evidenze di queste due ricerche si può concludere che, per i tumori della testa e del collo, alcune considerazioni generali che associano all’eccesso di peso maggiori rischi di sviluppo e peggiore evoluzione sembrano non valere. Inoltre, si confermano alcuni concetti, riguardo agli effetti positivi di un buon livello di nutrizione nei malati di cancro, esposti nella intervista a Francesco Leonardi, di recente pubblicata sul sito della Fondazione Cesare Serono.

Tommaso Sacco

Fonti: