MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Un’applicazione restituisce la voce

Notizia

PUBBLICATO

Un’applicazione restituisce la voce

In occasione della European Head & Neck Cancer Awareness Week, prima settimana europea di sensibilizzazione sui tumori della testa e del collo, è stata presentata a Milano la prima applicazione per dispositivi mobili pensata per supportare chi, ad esempio affetto da un tumore della testa o del collo, deve affrontare temporaneamente, o per sempre, la mancanza di voce.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

I tumori della testa o del collo costituiscono una realtà sempre più allarmante, in parte per l’incidenza in aumento e in parte per le conseguenze che hanno sulla vita anche delle persone che, grazie a diagnosi precoce e terapie avanzate, guariscono dalla malattia. La chirurgia e/o la radioterapia, intervenendo in una zona così complessa da un punto di vista anatomico, a volte tolgono al malato la capacità di parlare e comunicare, di solito temporaneamente ma in qualche caso per sempre. Questa grave disabilità comporta problematiche psicologiche importanti, che si aggiungono agli altri difficili problemi che si trova ad affrontare la riabilitazione.

Da oggi, però, le persone con problemi di mancanza della voce possono contare su un nuovo strumento che può aiutarle ad affrontare le difficoltà che ne conseguono. “La mia voce” è la prima applicazione (App) al mondo di comunicazione assistita per dispositivi mobili, come tablet e smartphone, pensata appositamente per chi è colpito da tumore della testa e del collo. L’App è messa a disposizione gratuitamente e scaricabile dagli negozi in rete di Apple (App Store) e Android (Google Play).

“La mia voce”, attraverso diversi strumenti di comunicazione assistita, può supportare i malati nell’esprimere con estrema facilità le proprie necessità, emozioni ed eventuali difficoltà nella vita di tutti i giorni. Pensata con una serie di facili simboli (icone) che rappresentano le situazioni di necessità quotidiane in vari ambiti, può essere facilmente personalizzata in base alle caratteristiche, alle necessità ed alle abitudini di vita del singolo paziente.

Questa iniziativa ha ricevuto il patrocinio delle più autorevoli Associazioni di malati e di Strutture ed Organizzazioni specializzate quali: l’Associazione Italiana di Oncologia Cervico-Cefalica (AIOCC), l’Istituto Tumori di Milano (INT), la Federazione Italiana delle Associazioni di Laringectomizzati e Pazienti Oncologici (FIALPO), l’Associazione Italiana Laringectomizzati (AILAR) e l’Associazione Oncologica Italiana (AOI Onlus).

Redazione Fondazione Cesare Serono