MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Un esame del sangue che potrebbe individuare con 2 anni di anticipo un tumore al polmone

Notizia

PUBBLICATO

Un esame del sangue che potrebbe individuare con 2 anni di anticipo un tumore al polmone

E’ probabile che a breve sarà disponibile un’analisi del sangue in grado di diagnosticare il tumore al polmone con due anni di anticipo, rispetto agli attuali strumenti di diagnosi. Se individuato in fase iniziale, il tumore può essere asportato con un intervento chirurgico, aumentando le probabilità di guarigione.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Uno studio Italiano condotto dall'Istituto Nazionale Tumori (INT) e dall’Istituto Mario Negri di Milano è stato pubblicato recentemente sul prestigioso Journal of Clinical Oncology (Giornale di Oncologia Clinica). Lo studioha identificato le caratteristiche di molecole anomale presenti nel sangue di persone con cancro al polmone, chiamate micro RNA. L’acido ribonucleico, in inglese ribonucleic acid (RNA), è una molecola che serve a programmare la sintesi delle proteine, sulla base di un codice copiato dall’acido desossiribonucleico (desoxyribonucleic acid: DNA). I microRNA, valutati in questa ricerca, sono piccole molecole di RNA prodotte dal tumore e dal tessuto polmonare danneggiato dal fumo che circolano nel sangue. Sono in grado di indicare, nei forti fumatori, non solo la presenza di un tumore, ma anche la natura dei noduli tumorali, ovvero se sono benigni o maligni. Individuare la presenza di queste molecole, anche in una fase molto precoce della malattia, potrebbe aiutare i medici a  scoprire le tracce del tumore, anche due anni prima che si renda visibile alla TAC. La tomografia assiale computerizzata è una metodica diagnostica per immagini e attualmente fa parte delle prime indagini eseguibili. L’analisi dei microRNA, semplice e relativamente economica, è già stata valutata su circa 1.200 fumatori e sembra avere una sensibilità dell'87% nell'identificare il cancro. Cioè, grosso modo, a questa indagine sfuggono solo 13 tumori su 100.

Questa opportunità di individuare il tumore in fase precoce è particolarmente importante in quanto la mortalità dovuta al tumore del polmone è molto elevata proprio perché la diagnosi si formula 8 volte su 10 quando la malattia è ormai in fase avanzata ed inoperabile.

L’esame verrà introdotto nella pratica clinica prima negli Stati Uniti nel corso del 2014 per poi essere proposto in altri Paesi fra i quali l’Italia.

Date le sue caratteristiche,  potrebbe anche essere utilizzato come esame di controllo sulle popolazioni più a rischio di sviluppare un tumore al polmone, come ad esempio i fumatori.

Janet Crompton

Fonte: Clinical Utility of a Plasma-Based miRNA Signature Classifier Within Computed Tomography Lung Cancer Screening: A Correlative MILD Trial Study; Journal of Clinical Oncology, January 13 2014.

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI