MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Tumore al polmone: si può diagnosticare con un semplice prelievo del sangue?

Notizia

PUBBLICATO

Tumore al polmone: si può diagnosticare con un semplice prelievo del sangue?

In uno studio condotto da un gruppo di ricercatori italiani e statunitensi, pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences (Atti dell'Accademia Nazionale delle Scienze), un nuovo esame poco invasivo ha permesso di diagnosticare la presenza di forme aggressive di tumore polmonare sino a due anni prima della TAC spirale.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

La TAC spirale è un esame diagnostico che consente di misurare con grande accuratezza la densità  degli organi analizzati, in questo caso del tessuto polmonare. Si tratta del più avanzato fra gli strumenti oggi a disposizione per la diagnosi del tumore al polmone poiché consente di rilevare noduli di pochi millimetri che possono essere l'espressione di un cancro in una fase precoce.

Lo studio è durato cinque anni e ha riguardato 6 mila persone a rischio di ammalare di tumore al polmone perché forti fumatori, già  coinvolte in un programma per la diagnosi precoce del tumore del polmone con TAC spirale. Gli autori hanno sottoposto tutti i partecipanti a prelievi di sangue. I campioni sono stati analizzati in laboratorio, per l'individuazione dei microRNA (acido ribonucleico).

I microRNA sono piccole molecole presenti nel circolo sanguigno che modulano l'espressione di specifici geni definiti "geni bersaglio". L'espressione di un gene è il processo attraverso cui l'informazione contenuta nel gene stesso viene convertita nella produzione di una molecola, quasi sempre una proteina.

Durante il periodo dello studio, la TAC spirale ha permesso di diagnosticare 91 casi di tumore del polmone: alcuni erano tumori a buona prognosi con sopravvivenza pari al 100 per cento, mentre altri erano tumori più aggressivi (diagnosticati più tardivamente).

I ricercatori hanno messo a confronto i dati delle analisi del sangue con quelli della TAC spirale. Hanno così scoperto che tutti i pazienti ai quali era stato diagnosticato un tumore al polmone con TAC spirale presentavano livelli alterati dei microRNA. Non solo: si è visto che queste alterazioni del microRNA erano presenti ancor prima che la neoplasia fosse diagnosticata attraverso la TAC spirale, in media due anni prima. Gli studiosi hanno notato, infine, che le alterazioni del microRNA erano diverse a seconda del tipo di tumore: le forme aggressive erano legate a determinate alterazioni, mentre in quelle meno aggressive le alterazioni del microRNA avevano altre caratteristiche.

I ricercatori hanno concluso che in questa casistica, le analisi del microRNA hanno permesso di diagnosticare in anticipo il cancro al polmone, individuandone anche l'aggressività  in fase molto precoce. Prima di poter utilizzare questo tipo di diagnosi su larga scala, al di fuori di ricerche controllate, bisognerà  condurre ulteriori studi su popolazioni più ampie.

Fonte: MicroRNA signatures in tissues and plasma predict development and prognosis of computed tomography detected lung cancer; Proceedings of the National Academy of Sciences 2011 Mar 1;108(9):3713-8.

Redazione Fondazione Cesare Serono