Teleriabilitazione per le persone con cancro del polmone

Notizia |
Fact checked
Teleriabilitazione per le persone con cancro del polmone

Un gruppo di specialisti belgi ha eseguito una revisione sistematica della letteratura relativa alla teleriabilitazione, cioè alla riabilitazione seguita a distanza, per persone con cancro del polmone. I risultati hanno evidenziato che questo approccio può essere proposto come alternativa ai programmi di riabilitazione sviluppati presso strutture sanitarie o come una loro integrazione.

Potrebbe interessarti anche…

Sono molte le evidenze che hanno dimostrato i benefici dell’attività fisica per i malati di cancro del polmone, in diversi momenti del decorso della malattia. La telemedicina applicata alla riabilitazione può colmare alcune lacune, andando a soddisfare la necessità, delle persone affette da questa malattia di svolgere un’attività fisica sotto la guida di personale esperto. Burton e colleghi hanno eseguito una revisione sistematica della letteratura per valutare fattibilità e sicurezza della teleriabilitazione, vale a dire della riabilitazione fatta in telemedicina, per le persone con cancro del polmone. In particolare, hanno verificato i suoi effetti su: funzionalità fisica, qualità di vita, gravità di sintomi come la dispnea, depressione e ansia, funzione polmonare, composizione corporea, risultati post-chirurgici e sopravvivenza. Un obiettivo secondario è stato di confrontare l’efficacia della teleriabilitazione nelle diverse fasi della malattia. Gli autori hanno ricercato, nei maggiori archivi di letteratura scientifica, articoli relativi a studi controllati, randomizzati o non randomizzati, sulla teleriabilitazione per le persone con cancro del polmone. Sono state analizzate sia pubblicazioni in inglese che in francese. Nella revisione della letteratura sono stati inclusi 8 studi ed è emerso che la teleriabilitazione è sicura, ma è penalizzata da difficoltà di reclutamento e da una partecipazione dei malati inferiore al 70%. Essa, però, migliora la qualità di vita, aumenta la massa muscolare e riduce ansia e depressione. Non in tutte le fasi della gestione della malattia si è dimostrata la sua efficacia nel migliorare la gravità dei sintomi, compresa la dispnea, la sopravvivenza e la funzione polmonare. Per quanto riguarda invece gli effetti della teleriabilitazione in fasi particolari del percorso dei malati con cancro del polmone, le evidenze disponibili hanno indicato che può migliorare la funzionalità fisica, quando eseguita prima della rimozione chirurgica del tumore, di migliorare la qualità di vita, la depressione e l’ansia dopo la terapia chirurgica e ha avuto effetti positivi su qualità di vita, gravità dei sintomi e massa muscolare nei periodi nei quali le persone affette dal tumore sono state sottoposte a cure sistemiche come la chemioterapia. Nelle conclusioni Burton e colleghi hanno sottolineato che la teleriabilitazione può essere proposta a malati con cancro del polmone come intervento complementare, integrato con programmi svolti presso strutture sanitarie, per aumentare il volume dell’attività fisica, l’accettazione della riabilitazione e la motivazione delle persone che vi partecipano. Può costituire anche un’alternativa per i malati che non sono in grado di partecipare a programmi svolti in Ospedale o in altre strutture.   

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.