Qualità della vita nei malati di tumori della testa e del collo: come la percepiscono i medici di medicina generale

Notizia |
Qualità della vita nei malati di tumori della testa e del collo: come la percepiscono i medici di medicina generale

Le persone con tumori della testa e del collo affrontano cure impegnative per ottenere la guarigione o comunque per sopravvivere il più a lungo possibile alla malattia. I medici di medicina generale, percepiscono i cambiamenti della vita di questi loro assistiti?

Potrebbe interessarti anche…

Uno studio eseguito in Belgio ha utilizzato un questionario per raccogliere, da medici di medicina generale, opinioni circa la qualità della vita dei loro assistiti affetti da tumori della testa e del collo e sugli effetti che hanno le cure sulla qualità della vita.

L’analisi dei 506 questionari raccolti ha rilevato che, secondo l’86% dei medici di medicina generale, i possibili effetti sulla qualità della vita devono essere tenuti in considerazione, al momento di scegliere le cure. L’82% ha dichiarato che può essere giusto non somministrare terapie, se queste riducono troppo la qualità della vita. La maggior parte dei medici è stata concorde nel considerare quello della testa e del collo come il tipo di cancro che condiziona di più la qualità della vita e l’89% e il 98% ha segnalato che la scelta delle cure dovrebbe essere condivisa, rispettivamente, con il medico di medicina generale e con la famiglia del malato. I sintomi che, secondo i compilatori dei questionari, riducono di più la qualità della vita, sono: difficoltà a respirare, limitazioni nell’assunzione dei cibi e peggioramenti della qualità della voce e dell’aspetto fisico. La radioterapia, rispetto alla chemioterapia tradizionale, è, secondo i medici, il trattamento che si associa alla migliore qualità della vita.

Tommaso Sacco

Fonte: The generalists’ perception of quality of life in head and neck cancer; B-ENT, 2015;11(3):163-71.

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.