Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Protocolli di trattamento e sopravvivenza di soggetti anziani con cancro metastatico del colon-retto

Notizia |time pubblicato il
Protocolli di trattamento e sopravvivenza di soggetti anziani con cancro metastatico del colon-retto

Nella cura del cancro metastatico del colon-retto si sono diffusi sempre di più i trattamenti con farmaci a bersaglio molecolare, ma mancano dati sulla gestione nella pratica clinica dei soggetti più avanti in età. Uno studio francese si è proposto di colmare questa lacuna.

Potrebbe interessarti anche…

Gouverneur e colleghi hanno eseguito una ricerca per analizzare le cure di prima linea somministrate agli adulti più avanti in età con cancro metastatico del colon-retto e per valutare i fattori associati con la scelta dei trattamenti e la sopravvivenza rispetto a tali scelte. Fra il 2009 e il 2013 è stata identificata una casistica di persone di età maggiore o uguale a 65 anni estraendo i dati dall’archivio del sistema sanitario nazionale francese. Gli approcci di cura considerati sono stati: trattamenti con uno o più farmaci anti-tumorali rispetto alla migliore terapia di supporto. Riguardo ai trattamenti, si è fatta una distinzione fra quelli basati sui soli farmaci chemioterapici tradizionali e quelli che hanno associato chemioterapici e farmaci a bersaglio molecolare. È stata applicata una specifica analisi statistica per incrociare i dati raccolti. Sono stati presi in esame 503 malati con età media 78 anni, per il 54% di sesso maschile. Di essi, 229 (59%) avevano ricevuto farmaci per la cura del tumore. Nell’ambito di questo gruppo, solo 131 erano stati curati anche con farmaci a bersaglio molecolare. Tale numero corrisponde al 44% dei malati che ha ricevuto una cura contro il tumore e al 26% del totale dei casi. I fattori associati con una probabilità minore di prescrizione di farmaci anti-tumorali sono stati: età maggiore o uguale a 75 anni, storia pregressa di altre neoplasie, metastasi ai linfonodi e metastasi in una singola localizzazione. La somministrazione di qualsiasi tipo di farmaco anti-tumorale si è associata ad una minore probabilità di decesso, anche se non si è rilevata una relazione statisticamente significativa con l’impiego dei farmaci a bersaglio molecolare.

Nelle conclusioni, gli autori hanno sottolineato che l’impiego dei farmaci anti-tumorali nelle persone più avanti in età va definito con criteri più precisi per evitare che esse non vengano trattate adeguatamente. Il beneficio relativo all’uso dei farmaci a bersaglio molecolare in questa casistica non è stato confermato nella presente ricerca, anche per la ridotta percentuale di soggetti che avevano ricevuto tali cure. Si dovrà quindi valutare questo specifico aspetto in una casistica più ampia.        

Tommaso Sacco

Fonte: Treatment Modalities and Survival in Older Adults with Metastatic Colorectal Cancer in Real Life; Journal of the American Geriatric Society. 2019 Mar 6