Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Problemi di infezione da funghi nei soggetti con tumori di testa e collo

Notizia |time pubblicato il
Problemi di infezione da funghi nei soggetti con tumori di testa e collo

La radio- e la chemio-terapia per i tumori in generale, e in particolare per quelli di testa e collo, si associano a un rischio elevato di infezioni da funghi dovute alle alterazioni che quelle cure determinano sui tessuti. Uno studio ha valutato segni e sintomi, frequenza delle infezioni da funghi e sensibilità degli stessi ai farmaci.

Potrebbe interessarti anche…

Una popolazione di 44 persone con tumori di testa e collo è stata valutata prima della radioterapia, alla terza settimana e alla fine della cura e sei settimane dopo che il trattamento era stato completato. I sintomi più frequenti sono stati dolore alla bocca e alla faringe, problemi a ingoiare (disfagia) e mancata percezione dei sapori (disgeusia). L’esame obiettivo ha evidenziato la presenza di mucositi, vale a dire infiammazioni della mucosa, il tessuto che ricopre internamente la bocca e la faringe. Questi quadri erano più frequenti alla terza settimana e alla fine del ciclo di cura. Funghi sono stati isolati dalla mucosa nel 66.2% dei soggetti prima dell’inizio della cura e nell’80% alla terza settimana. Varie specie di candida si sono rilevate con maggior frequenza e la candida albicans riguardava il 40-60% dei casi. I funghi isolati erano più sensibili a nistatina e miconazolo e meno a chetoconazolo e fluconazolo.

Nelle conclusioni gli autori sottolineano l’importanza dei sintomi provocati dalla radioterapia, l’alta frequenza di infezioni da funghi, sia in bocca che nella gola, e raccomandano di utilizzare farmaci ai quali questi microbi risultano più sensibili, come nistatina e miconazolo, applicati localmente.

Tommaso Sacco

Fonte: Signs, symptoms and the prevalence of fungi detected from the oral cavity and pharynx of radiotherapy subjects with head and neck tumors, and their susceptibility to chemotherapeutics; Annals of Parasitology 2014, 60(3) 207–213