Livelli elevati di bilirubina proteggono dai tumori?

Notizia |
Scritto da:
Fondazione Serono
Livelli elevati di bilirubina proteggono dai tumori?

In uno studio condotto da un gruppo di ricercatori australiani e austriaci, pubblicato su Free Radical Biology and Medicine (Biologia dei Radicali Liberi e Medicina), i soggetti con elevati livelli di bilirubina nel sangue avevano anche livelli più alti di sostanze antiossidanti.

Potrebbe interessarti anche…

La bilirubina è un pigmento di colore giallo-verdastro contenuto nella bile, una secrezione prodotta dal fegato e coinvolta nel processo digestivo. Gli antiossidanti sono in grado di contrastare l’effetto tossico dei radicali liberi nei confronti di cellule e tessuti. I radicali liberi sono molecole che derivano da un “sovraccarico” dell’attività  metabolica delle cellule o da un rimaneggiamento della loro struttura e che, se si accumulano per una carenza dei meccanismi di smaltimento, provocano danni a cellule e tessuti, anche dando luogo a lesioni precancerose, tumori e malattie cardiovascolari.

Lo studio ha riguardato 44 persone, metà  delle quali era affetta dalla sindrome di Gilbert, una condizione caratterizzata dalla presenza di elevati livelli di bilirubina nel sangue, dovuti ad una carenza enzimatica di origine genetica. Tutti i partecipanti sono stati sottoposti ad analisi del sangue per valutare la presenza di sostanze antiossidanti (come l’enzima catalasi) e per misurare i valori di bilirubina. Dall’analisi dei risultati, è emerso che i soggetti con sindrome di Gilbert, rispetto a quelli che non presentavano la sindrome e avevano valori di bilirubina nella norma, mostravano livelli più alti di antiossidanti nel sangue.

Gli autori hanno concluso che, in questa casistica, i soggetti con alti livelli di bilirubina nel sangue presentavano livelli più elevati anche di sostanze antiossidanti e, dunque, erano meglio protetti dai danni provocati dai radicali liberi. Data la ridotta dimensione della casistica studiata, osservazioni su popolazioni più ampie dovranno confermare queste evidenze.

Redazione Fondazione Cesare Serono

Fonte: Reduced circulating oxidized LDL is associated with hypocholesterolemia and enhanced thiol status in Gilbert syndrome; Free Radical Biology and Medicine; Volume 52, Issue 10, 15 May 2012, Pages 2120-2127

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.