MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Ginseng: può aiutare a combattere l'astenia collegata al tumore?

Notizia

PUBBLICATO

Ginseng: può aiutare a combattere l'astenia collegata al tumore?

Uno studio condotto da un gruppo di ricercatori statunitensi, presentato in occasione del Congresso Annuale della Società  Americana di Oncologia Clinica, ha valutato l'efficacia dell'assunzione di ginseng per contrastare l'astenia correlata al tumore.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Il ginseng è una radice utilizzata come energizzante naturale. Viene definito elemento "adattogeno", perché in grado di contrastare gli effetti negativi dello stress sull'organismo.

Per astenia s'intende una sensazione di stanchezza eccessiva. L'astenia è una delle conseguenze del tumore.

Lo studio ha riguardato 364 pazienti con cancro che avevano completato le cure oppure che erano sotto cura e avevano ammesso di avvertire un'astenia pari o superiore a 4 in una scala numerica da 1 a 10. Metà  di loro è stato trattato per otto settimane con 2000 mg di ginseng e metà  con placebo, sempre per otto settimane. Il placebo è una sostanza inattiva dal punto di vista farmacologico. A quattro e a otto settimane, i pazienti sono stati invitati a riferire nuovamente il livello di astenia avvertito.

Dall'analisi dei risultati è emerso che nel gruppo trattato con placebo il livello di astenia avvertito dai pazienti non ha subito grandi cambiamenti. I pazienti che hanno ricevuto il ginseng hanno avuto una diminuzione dell'astenia a otto settimane, mentre a quattro settimane non sono stati registrati effetti significativi. Studi futuri condotti su casistiche più ampie aiuteranno a capire se l'assunzione di ginseng può aiutare a combattere l'astenia collegata a tumore.

Redazione Fondazione Cesare Serono

Fonte: Phase III evaluation of American ginseng (panax quinquefolius) to improve cancer-related fatigue: NCCTG trial N07C2, ASCO Annual Meeting 2012.