Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Fattibilità e sicurezza della chirurgia toracoscopica polmonare negli ottuagenari

Notizia |time pubblicato il
Fattibilità e sicurezza della chirurgia toracoscopica polmonare negli ottuagenari

Un gruppo di specialisti statunitensi ha analizzato una casistica di soggetti di età uguale o superiore a 60 anni per valutare fattibilità e sicurezza di interventi chirurgici per tumore del polmone eseguiti mediante toracoscopia. I risultati hanno indicato che anche negli ottuagenari l’andamento postoperatorio è buono e la sopravvivenza è simile a quella di soggetti sani della loro stessa età.

Potrebbe interessarti anche…

Come anticipato nell’introduzione dell’articolo, è sempre più ampia la quota di persone in un’età avanzata con cancro del polmone non a piccole cellule. Per questo Lou e colleghi si sono proposti di valutare la morbilità e la sopravvivenza nel periodo immediatamente successivo all’intervento e la sopravvivenza a lungo termine di ottuagenari, cioè persone con età uguale o superiore a 80 anni, che erano stati sottoposti a resezione polmonare con toracoscopia per cancro del polmone non a piccole cellule. La toracoscopia consiste nella visione con endoscopio dell’interno del torace e degli organi in esso contenuti, primi fra tutti i polmoni. La chirurgia toracoscopica permette di prelevare biopsie e di rimuovere parti del polmone senza procedere a una dissezione del torace. I dati raccolti negli ottuagenari sono stati confrontati con quelli di gruppi di soggetti meno anziani. L’indagine retrospettiva ha attinto informazioni da un archivio di dati relativo alla chirurgia toracica raccolti presso la Scuola di Medicina dell’Università di Emory di Atlanta in Georgia (Stati Uniti). Sono stati selezionati i casi di persone di età uguale o superiore a 60 anni sottoposti a rimozione con toracoscopia di un lobo o di un segmento del polmone fra il 2009 e il 2018. Questi interventi sono stati eseguiti come trattamento di cancri del polmone non a piccole cellule di stadio I, II e IIIA. I dati degli ottuagenari (71 casi) sono stati confrontati con quelli di 2 casistiche di soggetti meno anziani, suddivisi nelle seguenti fasce di età: 60-69 anni (359 casi) e 70-79 anni (308 casi). Sono stati impiegati specifici metodi statistici per misurare, rispettivamente, la sopravvivenza a lungo termine e per verificare se alcune caratteristiche che avevano i malati prima dell’intervento fossero associate a un maggiore rischio di decesso. La durata del ricovero successivo all’intervento è stata simile fra ottuagenari e gruppi di soggetti meno anziani, ma i primi hanno richiesto più spesso un ricovero in terapia intensiva e un successivo trasferimento in reparti di terapia semi-intensiva. Nel gruppo degli ottuagenari le complicanze più frequenti sono state le aritmie cardiache e l’insufficienza renale. La sopravvivenza complessiva a 1, 3 e 5 anni è stata, in tale gruppo, dell’87.3%, del 61.8% e del 50.5%. Gli ottuagenari che hanno avuto un rischio significativamente maggiore di decesso dopo l’intervento di toracoscopia sono stati quelli che, in precedenza, avevano presentato un ictus (rapporto di rischio 28.5, intervallo di confidenza al 95% 6.1-132.7; p<0.001) o una malattia delle arterie coronarie (rapporto di rischio 2.5, intervallo di confidenza al 95% 1.2-5.3; p=0.02).

Nelle conclusioni gli autori hanno sottolineato che, nella loro casistica, l’asportazione toracoscopica di parti del polmone può essere eseguita con esiti positivi anche negli ottuagenari. Nelle persone sottoposte a questo intervento la sopravvivenza è stata simile a quella di soggetti sani della stessa età, ma, come era prevedibile, era meno buona rispetto ai soggetti meno anziani sottoposti allo stesso intervento. Gli autori hanno raccomandato l’esecuzione di ulteriori ricerche per definire meglio i fattori che fanno prevedere esiti negativi, sulla base dei quali ricorrere ad altre strategie di cura.    

Tommaso Sacco

Fonte: Safety and Feasibility of Thoracoscopic Lung Resection for Non-Small-Cell Lung Cancer in Octogenarians; Innovations 2020 Nov 27.